VIAREGGIO. La Fondazione Carnevale di Viareggio partecipa ad un maxi-progetto europeo dedicato al patrimonio immateriale dei riti del carnevale nel Vecchio Continente. La Fondazione e’ fra i 12 partner dell’Universitat Politecnica de Valencia, capofila di uno studio vincitore dell’ultimo bando ‘Europa Creativa’ per il sottoprogramma ‘Cultura’: ‘Ephemeral heritage of the european carnival ritual’ uno dei 21 maxi-progetti di cooperazione su larga scala che si sono aggiudicati quasi 190mila euro di fondi europei in ambito culturale.
La Fondazione Carnevale di Viareggio e’ solo uno dei cinque partner italiani, che includono anche l’Universita’ Federico II di Napoli, l’Universita’ di Bologna, il comune di Noci in Puglia e quello di Putignano in Toscana. Gli altri partner sono spagnoli, portoghesi, sloveni e tedeschi.
I progetti di cooperazione europei sono quelli con cui la Commissione Ue supporta i settori culturali e creativi europei nella loro capacita’ di operare a livello transnazionale e internazionale, promuovendo allo stesso tempo la circolazione transnazionale dei prodotti culturali e creativi e la mobilita’ di coloro che lavorano in questi settori, in particolare gli artisti. Nella categoria dei progetti di cooperazione su larga scala, ad essere stati approvati sono stati 21 progetti, rispetto ai 74 presentati, con un tasso di successo pari al 28,38%.

fonte Ansa

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)

Incontro Baccelli-Romeo. Al vaglio soluzioni per salvare il Pucciniano

Arrivata la gru per il posizionamento del Ponte Girante