VIAREGGIO. “Un fantastico viaggio a ritroso nel tempo per riscoprire il volto di una Viareggio di molti anni fa.” Così lo stesso Francesco Bergamini – autore di uno dei più accreditati libri di storia viareggina pubblicati da Pezzini Editore “A Viareggio con il treno dei ricordi” definisce la sua raccolta di foto storiche della città.
“Quello che offriamo ai nostri lettori – continua lo stesso Bergamini nella prefazione –non è uno di quei soliti album di fotografie, che sovente fanno la loro apparizione nelle librerie e nelle edicole, ma è qualcosa di diverso. Infatti il modo in cui presentiamo le foto, la loro sequenza e le esaurienti didascalie esplicative che le accompagnano, fanno di questo album uno strumento originale”.
Un percorso di foto in foto, di didascalia in didascalia che, dopo anni di assenza nelle librerie torna con una nuova ristampa peraltro ampliata con uno scatto proposto a doppia facciata proprio nelle pagine iniziali del volume subito dopo dopo al piantina della città. È una bella immagine del Ponte di Pisa dietro cui si staglia la Torre Matilde. Da lì parte il viaggio a bordo di un treno immaginario nella città “che non c’è più” : la partenza è proprio dalla piccola stazione di Viareggio, quella che oggi è Viareggio Scalo, inaugurata il 25 marzo 1861. Da lì si procede per il Ponte di Pisa, la Torre Matilde, la piazza del Vecchio Mercato, la via Regia fino ad arrivare alla via Sant’Antonio, accompagnati da precise didascalie che ricostruiscono la vita del tempo, le tradizioni, le usanze dei viareggini. E poi avanti ancora in giro per piazze e strade della Viareggio che fu.
Tante curiosità, davvero tanti bei ricordi pronti a tornare nella biblioteca dei viareggini appassionati della loro storia, grazie a questa nuova ristampa della seconda edizione realizzata da Pezzini Editore, ideale come strenna natalizia.

(Visitato 108 volte, 1 visite oggi)

La satira torna a scuola con il concorso di disegno umoristico

La coperta dello zaino americano esposta a Sant’Anna di Stazzema (foto)