VIAREGGIO. “La sezione viareggina di Forza Nuova è venuta a conoscenza, in seguito alla segnalazione di alcune mamme, che ai bambini dalla scuola materna ‘Giuliano Del Chiaro’ di Viareggio le maestre negheranno ai bambini la gioia di realizzare il presepe a causa della presenza di bambini musulmani che, a loro dire, si offenderebbero”. Così scrive la stessa Forza Nuova di Viareggio in una nota.

“Vorremo far notare alle maestrine che nell’Islam viene riconosciuto e venerato Gesù come profeta e che viene riconosciuta la sua miracolosa nascita virginale da Maria, esattamente quello che viene rappresentato dal nostro Santo presepe, nonché motivo primo ed unico per il quale si festeggia il Santo Natale. Se così non fosse, seguendo la logica illogica delle maestre, in Italia dovremmo, per esempio, cambiare nome e tutte quelle città e paesi che hanno nomi di santi o della Madonna, oppure abolire tutte quelle feste popolari che trovano origine nella nostra religione, prima su tutte il Natale.

“Inoltre sosteniamo che, se alla vista del presepe qualche mussulmano si dovesse offendere, oltre a rendersi ridicolo, dimostrerebbe o di non conoscere la propria religione o di essere in malafede.

“Riteniamo inoltre che la presenza di bambini musulmani sia soltanto il banale pretesto utilizzato dai dipendenti dell’istituto per rimuovere i simboli cristiani in nome dell’ormai patetico politicamente corretto e di quel pensiero laicista che oggi va tanto di moda, ragioni per le quali chiediamo ai genitori di pretendere, senza ‘se’ e senza ‘ma’, che venga allestito il presepe nella scuola frequentata dai loro figli”.

(Visitato 76 volte, 1 visite oggi)
TAG:
forza nuova presepe

ultimo aggiornamento: 20-12-2014


“I membri del campo rom devono vivere in condizioni abitative dignitose”

“Viareggio faccia uno sforzo collettivo, serve compartecipazione tra città e politica”