FORTE DEI MARMI. Non c’era bisogno di alcuna rivoluzione. Semplicemente, di riprendere coscienza della propria forza. Il Viareggio per la prima volta nel 2015 assapora il gusto della vittoria. Anche se il Camaiore è ancora lì, come un avvoltoio, a -2. “Loro sono forti, ad inizio stagione avremmo fatto tutti la firma per ritrovarci a lottare con loro per il primo posto. In questo periodo loro non stanno sbagliando un colpo, hanno approfittato di qualche nostro passo falso, ma intanto abbiamo dimostrato che noi non molliamo mai e che dobbiamo mettere sempre il massimo impegno nel fare le nostre cose. Vorremmo vincere sempre, sappiamo però che non è possibile. Contro il Forcoli hanno giocato gli stessi di sempre, ci siamo ritrovati dopo un periodo di smarrimento”.

Tognarelli, con toni pacati, ci tiene a ribadire un concetto. “Fino a prima di Natale tutti erano entusiasti. Sono bastati due pareggi perché qualcuno pensasse che ci era cascato il mondo addosso. Il Camaiore è una grande squadra, ma lo siamo anche noi. Oggi abbiamo avuto il merito di sfruttare le occasioni che avevamo creato. Tutto è andato per il verso giusto”.

(Visitato 50 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio forcoli paolo tognarelli viareggio

ultimo aggiornamento: 18-01-2015


Le pagelle di Viareggio-Forcoli

Il Real Forte Querceta non ha pietà per nessuno, il Pietrasanta incassa il poker nel derby