FORTE DEI MARMI. “È dal 2002-2003 che la manutenzione del Fosso Fiumetto viene effettuata dal Consorzio di Bonifica secondo progetti concordati, di anno in anno, con la Sovrintendenza ed i Comuni, e questo è un dato di fatto: la competenza idraulica e di pulizia delle sponde, quindi, è del Consorzio”.

Lo scrive il Gruppo d’Opinione Via Versilia-Forte dei Marmi.

“Se, poi, vogliamo parlare dei cattivi odori che emanano dall’acqua, il modo in cui viene affrontata la questione è inappropriato soprattutto quando vuole connotarsi per un aspetto di contrapposizione polemica con l’Ente Ville Versiliesi che, a nostro parere, non deve essere considerato alla stregua di un corpo estraneo al paese ma, caso mai, ne andrebbe tenuto conto come di un potenziale valore aggiunto. Intanto, le cause del disagio olfattivo non è detto che debbano dipendere da sversamenti dei pozzi neri delle singole proprietà (i controlli effettuati nel tempo non hanno rilevato opere abusive per far confluire nel fosso i liquami delle fosse biologiche) ma potrebbero dipendere da un rilascio di gas metano e acido solfidrico per condizioni di anossia da scarso ricambio idrico; e, poi, se ci pensiamo bene, la zona di Roma Imperiale non è dotata di fognatura nera (a parte un intervento via Colombo).

I cattivi odori vanno indagati con metodi di studio seri e razionali; la mancanza di fognatura nera potrebbe essere affrontata proprio con l’Ente Ville perché se il Fosso Fiumetto ha, alla base, così tanti pregi storico-ambientali, questo dovrebbe essere un motivo per unire gli sforzi dei Comuni (Forte dei Marmi ma anche Pietrasanta) e dell’associazione dei proprietari delle abitazioni del luogo per far assumere al Fiumetto la dignità di patrimonio collettivo ed ottenere, così, contributi di enti sovracomunali.

L’Amministrazione Comunale di Forte dei Marmi ha tutte le carte in regola per affrontare la questione e definire un progetto complessivo relativo al Fosso”.

(Visitato 148 volte, 1 visite oggi)

Restyling in vista alla spiaggia libera. Allo studio l’ampliamento dei servizi igienici

Contratti a tempo determinato, Giovani sì, interinali e voucher. Approvato il piano assunzionale 2015