MASSAROSA. “Massarosa è oggi senza Segretario Generale Comunale, a seguito di quanto successo in data 29 gennaio quando la Giunta Comunale ha deliberato in fretta e furia la revoca del segretario generale Luca Canessa, che ha già preso servizio dal 2 febbraio presso il Comune di Pescaglia, il tutto all’insaputa dei gruppi consiliari di minoranza, senza neppure consentirci di poterlo salutare e che cogliamo l’occasione per farlo qui pubblicamente, ringraziandolo del lavoro svolto”.
A scriverlo sono i gruppi consiliati Associazione Civica Massarosa e Forza Italia.

“La maggioranza di Mungai con la delibera n.26 del 29/1/2015 all’unanimità della Giunta ribalta cosi tutte le sue precedenti tesi sostenute fin’oggi, cioè che tutto andava bene e tutto era sotto controllo nella gestione dell’Ente Comunale, annullando le sue stesse precedenti delibere e letteralmente la Giunta di sinistra autodenuncia “preso atto della effettiva complessità di esercizio delle funzioni affidate, determinata dalla particolarità della realtà locale in cui si opera, nonché dalla complessità della struttura organizzativa del Comune…” in pratica di procedere alla riclassificazione del Comune in fascia superiore e di procedere alla selezione di un nuovo Segretario di fascia e quindi stipendio superiore.

Cosa è successo e cosa sta succedendo? Quando e chi sarà il nuovo Segretario Comunale? Quanto costerà di più al Comune e quindi ai cittadini?”.

Immediata la replica dell’amministrazione: “Abbiamo riportato il comune di Massarosa nella categoria superiore (dalla classe seconda alla prima B) per una questione di prestigio, anche in considerazione del fatto che, adesso, questa operazione non comporterà nessun maggior costo rispetto allo stipendio del segretario generale”. Così il sindaco Franco Mungai risponde alla richiesta dei gruppi consiliari di minoranza Associazione Civica e Forza Italia. “Per poter compiere questa operazione- spiega- era necessario che la sede di segreteria fosse vacante e per questa ragione il dr. Luca Canessa, con spirito di collaborazione, ha condiviso un percorso convenuto con l’Agenzia dei Segretari di Roma.

“Certamente che- prosegue Mungai- viste la competenza, preparazione professionalità dimostrate in questi anni dal dr. Canessa, se sarà disponibile, gli proporremo di tornare a Massarosa. Non dimentichiamo che è anche grazie al suo intuito che in questi anni abbiamo potuto realizzare opere altrimenti impensabili come ad esempio il polo scolastico di Piano di Conca, per il quale ha collaborato a mettere a punto il contratto di disponibilità o l’innovativo sistema di far collaborare i cittadini alla manutenzione del territorio ricevendone in cambio una riduzione della tassa sulla spazzatura”.

(Visitato 260 volte, 1 visite oggi)

Prosegue la raccolta di firme contro l’autostrada a pagamento tra Massarosa e Viareggio

Massarosa, l’opposizione chiede il recesso del contratto del direttore generale