ULIVETO TERME. Il bello, o il brutto a seconda dei punti di vista, delle partite di calcio è che finiscono al novantesimo: tra il fischio d’inizio e quello finale può succedere di tutto. Anche di riacciuffare una partita che sembrava compromessa. E il Seravezza è bravissimo a recuperare due gol di svantaggio sul campo dell’Urbino Taccola e chiudere con un pirotecnico 3-3.

Eppure la partita è avara di emozioni nella prima mezzora. Poi succede che al 33′ Marino mette in mezzo dalla sinistra e Mattiello gira la sfera in rete per la gioia del pubblico locale. Che però tornano con i piedi per terra poco prima dell’intervallo, quando il portiere Bertini è tutt’altro che irreprensibile su un corner maligno di Gori e regala a Vitale il gol dell’1-1.

La ripresa è scoppiettante: in nemmeno cinque minuti Vaglini sigla il nuovo vantaggio pisano infilando Pardini sugli sviluppi di un calcio d’angolo, successivamente è Ble a ribadire in gol una respinta di pugno dell’estremo difensore versiliese. Tutto finito? Macché: il Seravezza continua a crederci e sfrutta al meglio un corner per accorciare le distanze. Nella fattispecie è Coluccini a svettare su imbeccata di Gori.

Lo stesso fantasista propizia, nuovamente su palla inattiva, il meritato pareggio verdazzurro: stavolta mette al centro direttamente dalla trequarti, con Vitale che in mezzo all’area raccoglie il pallone e celebra nel migliore dei modi la sua doppietta personale segnando il definitivo 3-3.

(Visitato 66 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio eccellenza seravezza calcio urbino taccola

ultimo aggiornamento: 15-03-2015


Mariani: “Vorrei che fosse già domenica prossima”

Visibelli: “Siamo tornati primi perché avevamo fame”