FIRENZE. «Sono sempre stato favorevole a una riduzione degli Ambiti territoriali di caccia (Atc) da 19 a 10, ma trovo ingiustificato lucrare sulla passione dei cacciatori attraverso i sottoambiti». È quanto afferma il capogruppo di Più Toscana in Regione, Antonio Gambetta Vianna. «Per i cacciatori – prosegue l’esponente di Più Toscana in Palazzo Panciatichi – questa è l’ennesima beffa messa a segno dalla Regione. Infatti, non solo dovranno pagare per il sottoambito di residenza, ma se si vogliono muovere attraverso l’Atc provinciale dovranno sborsare soldi per ogni ulteriore sottoambito. Questa cosa è ingiusta e non credo sia legittima visto che il cacciatore si trova a pagare più volte la quota allo stesso organo di gestione».

Per Gambetta Vianna, «è stato positivo passare da 19 Atc a 10, ma con i 9 sottoambiti si è cambiato tutto per non cambiare nulla. E, per una volta, non diamo la colpa al Governo che avrebbe imposto l’istituzione dei sottoambiti perché nel resto d’Italia ci sono province senza sottoambiti. Magari, come ha detto giustamente Piantini di Enalcaccia Arezzo, almeno si preveda solo il pagamento per il sottoambito di residenza».

(Visitato 128 volte, 1 visite oggi)
TAG:
antonio gambetta vianna caccia Regione Toscana

ultimo aggiornamento: 08-04-2015


Assemblea a Torre del Lago e al “Principino”, gli appuntamenti di Luca Poletti

Troiso lascia Viva Viareggio Viva e Poletti per appoggiare Del Ghingaro