VIAREGGIO. “Paolo Brosio ha visto il Papa? Lo faremo anche noi del Cgc, lui è un tifoso del San Lorenzo, che ha partecipato al torneo. Magari lo porteremo allo stadio dei Pini. O a quello di Pisa…”

Alessandro Palagi esordisce con una battuta. Anche se, pensando agli impianti sportivi, sa benissimo che c’è poco da ridere. Il 9 maggio è la dead line: se non si trova una soluzione efficace, il PalaBarsacchi chiuderà. “Proveremo ad ottenere una deroga, quantomeno per disputare i play-off e prendere tempo. Ci sono 1000-1500 persone che affollano il palazzetto in quel periodo, spostarci altrove per noi sarebbe un danno di immagine considerevole”. Palagi mette i quattro candidati sindaco presenti all’incontro di stamani (10 aprile) al corrente di una problematica che si trascina ormai da tempo.

“I ladri hanno rubato tredici canale di rame, se il palazzetto chiude diventerà un dormitorio per i senzatetto. E la questione, a quel punto, non riguarderebbe solo lo sport, ma anche la sicurezza. Dobbiamo impedire che ciò accada. La Regione Toscana ha istituito un codice etico per lo sport – prosegue Palagi – vorrei che il nuovo sindaco chiedesse ed ottenesse un incontro per intervenire concretamente sugli impianti sportivi che versano in stato pessimo. Per ogni euro investito sullo sport, ne possiamo ricavare cinque. Questo la città lo deve capire. Lo sport non è un aspetto secondario o da tralasciare, deve essere al centro dell’attenzione per i risvolti sociali, educativi e aggregativi”.

C’è poi il rapporto turbolento con la Viareggio Patrimonio “dalla quale il Cgc avanza 220mila euro – dice Palagi -, però durante il torneo noi abbiamo dovuto pagare gli elettricisti per accendere i riflettori. Se chiude il palazzetto mi dovranno spiegare com’è possibile che gli altri impianti, invece, restino aperti”. Il numero uno del Cgc è un fiume in piena: “C’è un astio nei confronti del Centro, quasi una gelosia. Abbiamo investito 38mila euro per i lavori di rifacimento del manto erboso dello stadio “dei Pini”, ma in città c’è chi ironizza e ci chiede se porteremo il torneo a Pisa. E potremmo anche farlo”.

(Visitato 36 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro palagi CGC Viareggio palabarsacchi palazzetto

ultimo aggiornamento: 10-04-2015


Futuro del palazzetto: Palagi chiama, solo quattro candidati sindaco su sette rispondono

Il Cgc all’esame Giovinazzo per puntare al secondo posto