PIETRASANTA. Se c’è una cosa che conta nel calcio sono le motivazioni. E sono la chiave di lettura per spiegare la vittoria (3-2) del Forcoli sul Pietrasanta nell’ultima giornata del Girone A di Eccellenza: la formazione locale aveva un disperato bisogno dei tre punti per giocarsi in casa i playout, il Pietrasanta era con la testa già in vacanza dopo la salvezza conquistata con diverse giornate di anticipo.

Di sicuro, il pubblico del “Brunner” non si è annoiato: la formazione locale è passata sempre avanti, i versiliesi hanno acciuffato il pareggio in due circostanze fino a capitolare soltanto di fronte a un calcio di rigore.

Sono stati ben cinque i gol di giornata: il primo lo segna il Forcoli dopo 18 minuti, con Pellegrini che sfrutta un passaggio di Dughetti per battere il portiere avversario Alberti. Prima dell’intervallo c’è tempo per il momentaneo 1-1 del Pietrasanta (ottimo stacco di testa di Perfetti su calcio d’angolo) e per il nuovo vantaggio amaranto ad opera di Demi.

Nella ripresa i biancocelesti dimostrano di voler onorare il campionato sino all’ultimo minuto, quando Doretti approfitta di un’amnesia difensiva per andare a segno per la quinta partita consecutiva. La partita si decide subito dopo: Manfredi atterra Balestri in area che dal dischetto non lascia scampo ad Alberti.

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio eccellenza forcoli pietrasanta calcio

ultimo aggiornamento: 19-04-2015


Cerasa: “Gran girone di ritorno. Arzelà è un campione”

L’Atletico Piombino vince e si salva, Seravezza ko solo grazie a un rigore