VIAREGGIO. Nella sua (breve) carriera non aveva ancora mai segnato nei play-off. Giovedì Samuele Muglia questo taboo lo ha abbattuto con una tripletta che ha permesso al Cgc di spiegare le ali verso la semifinale. L’81 bianconero si è esibito in un’esultanza del tutto particolare: il mitra (copyright di Batistuta) rivolto ai tanti tifosi presenti al PalaBarsacchi. “Una soddisfazione immensa per me e per la squadra – dice -, in gara-1 ho incontrato qualche difficoltà di troppo, per fortuna ci ha pensato un campione come Mirko a farci vincere. Stavolta sono entrato in pista con la testa giusta ed ho cercato di fare ciò che mi riesce meglio: spingermi all’attacco e segnare”.

Muglia non nasconde la felicità per un traguardo di rilievo, ma non vuole affatto fermarsi sul più bello: “Io voglio andare avanti, il Cgc non ha nulla da perdere – spiega -, non sono ipocrita, vorrei incontrare il Bassano in semifinale. Il Breganze è più completo. Se però giochiamo con grinta e passione potremo anche conquistare la finale”.

Immancabile la dedica “per chi ha sempre creduto in me e a Federico Paris. Dopo ogni mio gol il pensiero va sempre a lui”.

(Visitato 157 volte, 1 visite oggi)
TAG:
CGC Viareggio follonica hockey su pista samuele muglia

ultimo aggiornamento: 25-04-2015


Attesa frenetica per la Granfondo “Diavolo in Versilia”

Caso Cgc: il Follonica non ci sta, la vicenda approda in Procura Federale