FORTE. Il diesse del Camaiore Gabriele Ulivi, che come l’allenatore Alessandro Pierini ha calcato palcoscenici importanti rispetto all’Eccellenza, sa che finali come quella in programma domenica contro il GhiviBorgo non hanno bisogno di essere preparate con stimoli particolari.

“A tutti i livelli giocare una finale dà da sola la carica interiore – dice – e così mi auguro che sia per la squadra, che centrando questo traguardo ha senza dubbio rimesso in piedi una stagione che diversamente avrebbe lasciato amarezza. Ora vivremo questi sette giorni con concentrazione e poi vedremo come andrà a finire”.

(Visitato 73 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio camaiore gabriele ulivi real forte querceta

ultimo aggiornamento: 26-04-2015


Mussi e il compleanno “rovinato”: “Peccato sia finita così, i ragazzi sono stati bravi”

Pierini: “Speravo di arrivare in finale”