PIETRASANTA. “Oggi non mi rivolgo tanto ai miei “compagni comunisti/mangia bambini/mangiapreti”, voglio rivolgermi a tutte le persone che non mancano una Messa la domenica, oppure a chi, magari, come me, è meno praticante, ma sicuramente credente nel Vangelo, e chiedo a queste persone: come giudicano chi si accompagna ad individui come Salvini? Come possono apprezzare chi, come Mallegni, pur di farcela a tutti i costi, cavalca la demagogia, approfittando della buona fede di uomini e donne che, come noi, hanno a cuore la propria sicurezza e quella delle proprie famiglie? Che cosa può avere in comune lo spirito evangelico con persone che fanno dell’egoismo, dell’intolleranza, del disprezzo sia per il diverso da noi che delle istituzioni (“Mattarella non è il mio presidente”, ha detto Salvini) il loro vessillo elettorale? Oggi non ho verità, ho domande”.

A porsi questi quesiti è Rossano Forassiepi, candidato sindaco per il centrosinistra a Pietrasanta-

“E penso non solo a Pietrasanta, ma al nostro paese. Un paese fondato sui principi di un padre costituente come De Gasperi, il paese di don Sturzo, di La Pira, di don Milani….un paese che oggi deve fare i conti con Salvini….che vergogna!”.

(Visitato 126 volte, 1 visite oggi)

Elezioni, Noitv mette a confronto i candidati a Pietrasanta e Viareggio

Elezioni Pietrasanta. Mallegni: “Croce Verde a rischio per le decisioni dell’amministrazione Lombardi”