CAMAIORE. Ieri mattina (24 maggio), si è svolta a Valpromaro una mattinata all’insegna del ricordo e dell’impegno civile, che ha coinvolto tutta la comunità, alla presenza del Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto.
I volontari del Comitato Paesano, hanno organizzato una commemorazione dei caduti della prima guerra mondiale, a cent’anni dall’ingresso nel conflitto dell’Italia. Durante la Santa Messa, officiata dal parroco Don Rodolfo Rossi, è stato ricordato il doloroso tributo pagato dal paese e da tutte le frazioni delle Seimiglia, che videro al fronte numerosi giovani, 54 dei quali non fecero più ritorno a casa.valpromaro poste
Al termine della funzione, l’assemblea si è diretta in corteo verso il monumento ai caduti, nella piazza 30 giugno 1944 martiri della libertà, di fronte alla scuola elementare. Dopo l’orazione, è stata deposto un cesto di alloro in omaggio ai caduti. Al termine del rito lo stesso corteo ha fatto ritorno verso il centro del paese, dove si è proceduto alla sostituzione della bandiera nazionale presso la sede dell’ufficio postale, ridotta ormai a brandelli. Per la seconda volta il Comitato e la comunità tutta interviene ponendo rimedio a questo vergognoso oltraggio al simbolo dell’identità nazionale, sollecitando ancora una volta l’opinione pubblica e tutte le amministrazioni locali, sul tema del servizio postale, che malgrado i recenti sviluppi, vede ancora il destino valpromaro commemorazione prima guerra mondialedell’ufficio postale appeso al filo dell’incertezza.

(Visitato 214 volte, 1 visite oggi)

Nuove imprese cooperative crescono: presentazione progetto a Pietrasanta

Il sindaco Buratti ad Etterbeek per inaugurare una mostra su Forte dei Marmi