VIAREGGIO. “Torno a ribadire che la situazione degli impianti sportivi deve essere affrontata subito e non può attendere ancora. In particolar modo per la piscina come per lo stesso palazzetto dello sport che, vista la loro collocazione, in ipotesi di chiusura, rischiano seriamente di diventare ricovero di extracomunitari e malavitosi oltre che un danno inaccettabile per l’intero movimento sportivo cittadino ed il servizio sociale che garantiscono alle famiglie”. A parlare è il candidato sindaco Massimiliano Baldini.

“Il furto dell’altra notte proprio ai danni della piscina non può che confermare la situazione di forte criticità in cui versa l’impianto.

“Per questi motivi, anche su sollecitazione della stessa associazione CiViTo, stante il fatto che con ogni probabilità non vi sarà un sindaco in carica prima del 16 giugno, insisto anch’io affinché vi sia un incontro con lo stesso commissario prefettizio per discutere una soluzione che scongiuri il peggio”.

(Visitato 57 volte, 1 visite oggi)

Mimmo D’Alessandro sta con Del Ghingaro: sarà consulente (gratis) per i grandi eventi

Movimento 5 Stelle: “Ecco le soluzioni per l’emergenza abitativa a Viareggio”