VIAREGGIO. Il commissario prefettizio del Comune di Viareggio Valerio Massimo Romeo al termine della lunga giornata che ha portato al ballottaggio per l’elezione del nuovo sindaco a Viareggio ha dichiarato che il suo successore è atteso da un gran lavoro.

“Sarà bravo se riuscirà a ridurre il dissesto in cui si trova il Comune di Viareggio, che se due anni fa fosse stato oggetto di una conduzione diversa certamente avrebbe potuto evitare questo deficit così consistente”, dichiara Romeo. “Il nuovo sindaco dovrà fare i conti con la situazione debitoria di diverse partecipate che fanno parte della macchina comunale, gestire la situazione fallimentare della Viareggio Porto, tenere presente la chiusura della Viareggio Congressi, gestire la situazione dell’impiantistica sportiva, e diversi altri problemi.

“Occorrono tanto lavoro e buona volontà, tenendo conto che ci sarà la Corte dei Conti a vigilare e che non potranno essere effettuate riduzioni per le tassazioni: a causa del dissesto saranno al massimo fino alla scadenza dei tempi tecnici.

“La mia permanenza in municipio è dunque prolungata fino al ballottaggio: andare via sinceramente mi dispiace, a Viareggio mi sono trovato bene anche con i miei diretti collaboratori in Comune”. E c’è chi a Viareggio avrebbe voluto che proprio Romeo fosse rimasto ancora per un po’ di tempo per cercare di sistemare i conti del Comune.

(Visitato 75 volte, 1 visite oggi)

“Del Ghingaro non è un candidato di centrosinistra”

Baldini conferma il ricorso per il riconteggio: “Possiamo ribaltare l’esito delle urne”