CAMAIORE. Da oggi (11 giugno) sino a sabato a Camaiore andranno in scena due eventi che celebreranno al meglio la Serie D e i suoi giovani prospetti. Si parte con D Club, il voting organizzato dal Dipartimento Interregionale in collaborazione con i giornali Corriere dello Sport-Stadio e Tuttosport che premiano i migliori giocatori tra cui l’under più interessante ed il miglior tecnico della stagione, scelti da una giuria di esperti della categoria. La kermesse è stata inserita tra le Final Four del Campionato Juniores (l’11 le semifinali e il 13 la finalissima), la competizione riservata alle squadre dei nove gironi della Serie D composte dai calciatori nati dal 1 gennaio 1996 in poi.

Il voting D Club è giunto alla sua terza edizione. Anche per la stagione 2014/2015 la mission dell’iniziativa è quella di celebrare i migliori calciatori ed il miglior tecnico del massimo campionato dilettantistico italiano con un occhio di riguardo per le nuove leve. L’evento per la consegna dei riconoscimenti si svolgerà venerdì 12 giugno alle ore 19.30 a Lido di Camaiore (LU), suggestiva località della Versilia. La formula del premio D Club, che ha riscosso l’apprezzamento dei partecipanti, non è cambiata: i lettori dei due quotidiani sportivi hanno indicato ad una giuria di qualità le proprie preferenze su giocatori ed allenatori (oltre a segnalare il miglior giovane individuato tra le classi 1995, 1996 e 1997). Le preferenze, spedite e raccolte dal Dipartimento Interregionale, sono andate così a formare le nominations per ciascuna categoria: portiere, difensore, centrocampista, attaccante, miglior giovane e allenatore. A quel punto sono entrati in campo gli esperti per applicare il loro giudizio “di qualità”. La giuria è stata composta dai due maggiori esperti di calcio dilettantistico dei rispettivi giornali coinvolti nell’iniziativa: Biagio Angrisani per il Corriere dello Sport-Stadio e Guido Ferraro per Tuttosport. A completare la squadra il coordinatore del Dipartimento Interregionale, Luigi Barbiero, Maria Teresa Montaguti e Augusto Gentilini rispettivamente consigliere del dipartimento ma anche responsabile degli osservatori e l’allenatore della Rappresentativa Serie D, la selezione che partecipa ogni anno alla Viareggio Cup. A presentare l’atto conclusivo, che culminerà con la consegna dei premi, ci sarà Luca Rutili, conduttore di Radio Onda Libera, giornalista con un legame speciale con la Serie D sin dai tempi del Top 11. Tanti i nomi eccellenti e quelli meno appariscenti ma efficaci indicati dai lettori nelle nominations, a conferma della qualità e dell’attenzione che gli appassionati di Serie D rivolgono al campionato.

Tra le decine di migliaia di coupon spediti all’Interregionale spiccano i portieri Favaro (Sacilese), il giovane Alessandro Mirarco (Taranto) protagonista con la Rappresentativa Serie D alla scorsa Viareggio Cup, Daniele Tunno reduce da una strepitosa stagione con il Chieri. Tra i difensori i lettori hanno segnalato l’esperto Carmine Pagano (Torrecuso), Luca Sbardella (Chieti) e Daniele Marino del Taranto. Per i centrocampisti le preferenze hanno interessato il sempre verde Giovanni Arioli (Olginatese), Alessandro Provenzano (Bra), i tarantini Massimiliano Marsili e Giampaolo Ciarcià. I tifosi hanno premiato Manuel Pera (30 gol con il Rimini), Giuseppe Genchi (23 reti con il Taranto) e Hernan Rodolfo Molinari (Brindisi, 20 gol). Tra i giovani spicca Antonio Matera (Fidelis Andria – 1996), Alessandro Mirarco (Taranto – 1995) e Mattia Spera (Chieri – 1995).

Uno spazio speciale sarà riservato per i riconoscimenti particolari. Premi per il responsabile dei preparatori atletici di tutte le nazionali giovanili del Club Italia Vincenzo Pincolini che ha fornito la sua esperienza di professionista al servizio dei giovani della D, il mister della Rappresentativa Serie D Augusto Gentilini per la grinta, la passione ed il sorriso dimostrati per tenere vivi i sogni dei giovani calciatori. Franco Peccenini commento tecnico per oltre 15 anni della gare del campionato Serie D trasmesse dalla Rai e Luca Rutili per la sua straordinaria professionalità dedicata ai Dilettanti.

I VINCITORI

MIGLIOR PORTIERE: ALESSANDRO FAVARO

Portiere della Sacilese nato a San Vito al Tagliamento il 18/07/1995. 33 presenze nella stagione regolare (2970 minuti giocati). Il club vanta la seconda miglior difesa del girone C. Con la Sacilese ha colto un sorprendente terzo posto dietro le corazzate Padova e Altovicentino. Ai Play Off è arrivato fino ai 16esimi cedendo all’Altovicentino solo dopo i supplementari (4-3). Inizi al Portogruaro, è cresciuto nell’Udinese dai Giovanissimi fino alla Primavera insieme a Scuffet sotto gli occhi attenti di mister Guidolin. La scorsa stagione ha indossato la maglia della Virtus Vecomp Verona in 2^ Divisione. Da pochi giorni è stato acquistato dal Padova.

MIGLIOR DIFENSORE: CARMINE PAGANO

Difensore del Torrecuso nato il 16/07/1988. Trenta presenze con il club campano, 2566 minuti giocati, non ha subito nessuna ammonizione e solo un’espulsione malgrado il ruolo e il girone complicato. Con il Torrrecuso si è piazzato 4^ nel girone I. Ai Play Off è stato battuto al 2^ turno dall’Agropoli. Difensore duttile, nella scorsa stagione ha giocato con il Marcianise in 2^ Divisione (20 presenze). Dal 2007 ha giocato sempre in D con Gragnano, Savoia, Turris, Real Hyria e Verbano. Ha giocato anche in campionato in C1 con la Cavese (2010/2011) e un altro in C2 con la Scafatese (2009/2010) per un totale di 35 presenze e 2 gol. In carriera finora ha collezionato 198 presenze e 8 reti.

MIGLIOR CENTROCAMPISTA: GIOVANNI ARIOLI

Nato a Mantova il 23 aprile del 1976 ha appena concluso una buona stagione con l’Olginatese culminata con un 7^ posto e la seconda miglior difesa del girone B. Centrocampista completo, da favola un suo gol al Lecco con un pallonetto da oltre 30 metri. E’ arrivato all’Olginatese nel mercato invernale (dalla Castellana dopo 13 presenze e 1 gol), la squadra era penultima con lui è risalita fino al 7^ posto. Nell’unica apparizione in A quando esordì da ragazzino, segnò anche 1 gol con il Parma contro il Piacenza. In questa stagione ha collezionato 20 presenze (1565 minuti giocati) condite da 3 gol. In carriera ha giocato 20 campionati (uno di A, 7 di C1 e 10 di C2), indossando 16 maglie diverse). In tutto 444 presenze in carriera con 88 gol. Nel 11/12 ha vinto la Serie D con il Castiglione, è reduce da tre anni in D con la Castellana. Ha giocato tre anni con la Pro Patria centrando la promozione dalla C2 alla C1 tra il 2001 e il 2003. Altra promozione in C1 con Mantova tra 2003 e 2004 e Legnano tra 2007 e 2008.

MIGLIOR ATTACCANTE: MANUEL PERA

Nato a Lammari (Lu) il 29/08/1984 è reduce da una stagione da record con il Rimini. Ha vinto il girone D con 86 punti e si è laureato bomber di tutta la D con 30 gol segnati in 35 presenze, per una media di quasi un gol a gara. Fino al 2008 ha giocato in 1^ categoria poi il grande salto in D con la Lucchese nel 2008/2009. Protagonista in quella stagione della promozione in C con 16 gol. Con la Lucchese ha compiuto tutta la scalata fino alla C1 poi tra il gennaio 2011 e il 2014 ha giocato tre anni in C2 con Carrarese e Poggibonsi segnando in tutto 41 gol. Da gennaio 2014 9 presenze e 4 gol con il Pontedera (C1).

MIGLIOR GIOVANE: ANTONIO MATERA

Nato a San Severo l’11/10/1996. In prestito alla Fidelis Andria dal Barletta (con cui ha già esordito tra i prof), in questa stagione ha centrato la promozione in Serie D vincendo il girone H. Ha collezionato 30 presenze tutte da titolare (2605) segnando anche 5 gol. Indubbio talento che unisce alla bravura tecnica, grinta, determinazione e carattere, ha ben figurato con la Rappresentativa Serie D alla scorsa Viareggio Cup.

MIGLIOR ALLENATORE: GIUSEPPE MAGI

Mister della Maceratese ha vinto il girone F chiudendo la stagione imbattuto, l’unico club dalla Serie A alla D. Classe 1971, nato e cresciuto a Vismara, svezzato da Walter Nicoletti nella Vis della fine degli anni ’80 è stato un attaccante prolifico segnando in carriera ben 168 reti in totale con il record in una stagione di 24 centri in Eccellenza con il Cattolico. Ha giocato fino a 36 anni. Nel 2012 è approdato alla Vis Pesaro dov’è rimasto fino alla scorsa stagione. Dallo scorso settembre è al timone della Maceratese.

(Visitato 42 volte, 1 visite oggi)
TAG:
lnd serie d voting d club

ultimo aggiornamento: 11-06-2015


Scandalo calcioscommesse, coinvolti due ex del Viareggio

Torneo dei Quartieri, rotondo successo del Centro