VIAREGGIO. “Appena 15mila persone su oltre 52mila hanno scelto il nuovo sindaco di Viareggio e Torre del Lago Puccini. Ne prendo atto dando il mio personale benvenuto alla nuova amministrazione: ribadisco che sarò all’opposizione, perché questo è il ruolo che mi hanno affidato gli elettori, e opposizione farò, con trasparenza, fermezza e senza sconti, come sempre”. Questo il commento di Alessandro Santini, ex candidato sindaco del centrodestra a Viareggio, dopo il turno di ballottaggio di ieri domenica 14 giugno.

“Un’affluenza alle urne così bassa – prosegue Santini – e altre 804 schede non valide, fra bianche e nulle, dovrebbero per lo meno far riflettere gli eletti, che tanto hanno festeggiato domenica sera. Personalmente ho sempre avuto una posizione chiara verso quella coalizione e non intendo modificarla perché sarebbe una gravissima mancanza di rispetto verso chi mi ha votato, oltre che verso me stesso”.

“A Viareggio Forza Italia non solo è riuscita a tenere, ma ha nettamente superato la media percentuale dei consensi raccolti a livello regionale. Gli elettori mi hanno dato un mandato preciso e io intendo rispettarlo, dal giorno dell’insediamento fino all’ultimo istante in cui avrà vita l’amministrazione Del Ghingaro, con cui non ero e non sono tuttora disposto a scendere a compromessi”.

(Visitato 48 volte, 1 visite oggi)

Viva Viareggio Viva: “Abbiamo fallito, non ci sono più le condizioni per proseguire”

“Poletti è il perno su cui costruire il nuovo Pd. Del Ghingaro sindaco della minoranza”