VIAREGGIO. “Se Cima è sofferente in Forza Italia vada pure con Giorgio Del Ghingaro: non mi sembra giusto uscire ogni giorno sui giornali a criticare il candidato sindaco del proprio partito”: Stefano Zeribelli, componente del direttivo viareggino di Forza Italia, interviene nella querelle a mezzo stampa aperta fra Antonio Cima e Alessandro Santini.

“Sono fermamente contrario alle polemiche di partito condotte attraverso i giornali – prosegue Zeribelli – sentir dire a Cima che ha ‘votato Del Ghingaro con convinzione’ e che l’ha fatto votare perché pensa possa essere ‘l’uomo giusto per affrontare da sindaco i problemi della nostra città’, quando Del Ghingaro è un candidato di centrosinistra, crea solo altra incertezza e confusione nel nostro elettorato. E non ne abbiamo bisogno”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Mario Ratti, esponente di Forza Italia e candidato al consiglio comunale nell’ultima tornata elettorale: “Gli elettori hanno dato ragione al centrosinistra – dichiara – scegliendo, al ballottaggio, fra due candidati appartenenti a quella stessa area politica. Il centrodestra e Forza Italia, pertanto, non possono che prendersi il compito di fare un’opposizione seria, possibilmente costruttiva ma sicuramente senza sconti alla nuova amministrazione comunale, come il candidato sindaco Alessandro Santini ha correttamente e legittimamente indicato”.

A sostegno di Santini anche alcuni componenti della lista civica Viareggio Insieme, che aveva appoggiato la candidatura a sindaco dell’ex presidente della Fondazione Carnevale. Molte attestazioni di stima e solidarietà per Santini anche sui social network, da parte sia di semplici cittadini sia di esponenti di varie realtà civiche e politiche locali.

(Visitato 77 volte, 1 visite oggi)

Giovanni Santini: “Impedito che dentro Forza Italia emergessero due opposte fazioni”

Martina alla cultura, Alberici al personale: prende forma la giunta Del Ghingaro