LUCCA. Il lasciapassare è sempre lo stesso: conoscere le lingue. Le possibilità per crearsi una professione però sono tante e diverse, specialmente in Toscana, il cui solo nome è venduto nel mondo come sinonimo di arte, paesaggio e cibo di qualità. E non di soli stranieri è fatto il turismo. Anche gli italiani, in cerca di soluzioni sempre nuove per le proprie vacanze, si interessano sempre di più al turismo che offre l’occasione per un’esperienza, la possibilità di unire il tempo libero con le proprie passioni. È una tendenza cominciata tanti anni fa con le settimane bianche, poi allargata al trekking e al cicloturismo, per arrivare ai tour privati alla scoperta di luoghi particolari, alle escursioni enogastronomiche, alle cene tipiche con persone del posto e alle cooking lesson. Il filo conduttore è il viaggiare non solo per vedere dei luoghi ma anche per fare e sperimentare. In questo ambito le figure professionali della Guida Ambientale Escursionista e quella della Guida Turistica svolgono un servizio in continua innovazione. La Guida Ambientale risponde alla crescente richiesta del turismo sportivo e del turismo ecosostenibile. La figura può operare su tutto il territorio nazionale spaziando in contesti tanto diversi quanto variegata è la realtà ambientale del nostro paese. La Guida Ambientale offre la competenza illustrativa degli ambienti unita alla capacità di condurre un gruppo di persone in perfetta sicurezza. Anche la Guida Turistica competente sa rinnovare il proprio servizio, combinando i tour a esperienze teatrali, folkloristiche, oppure legando i percorsi agli eventi che nella stagione estiva sono sempre più numerosi. Pur avendo di fatto due competenze diverse per territorio e organizzazione del lavoro, le due qualifiche, ai sensi della legge regionale 42 del 2000 e le altre normative nazionali, abbisognano di un tesserino rilasciato dopo il superamento di un esame di abilitazione. L’Esedra Formazione di Lucca, ha in partenza altri due corsi per Guida Turistica e per Guida Ambientale, che inizieranno entrambi il 22 giugno prossimo. I percorsi, della durata rispettivamente di 700 ore e 600 ore, prevedono stage e uscite sul campo. Per informazioni telefonare al numero 0583.419640 (referente dott.ssa Luisa Viscomi) oppure scrivere a [email protected]

(Visitato 119 volte, 1 visite oggi)
TAG:
lingue turismo

ultimo aggiornamento: 17-06-2015


Color Vibe 2015 a Lido di Camaiore, al via le iscrizioni

Mostra benefica a Pietrasanta