VERSILIA. I turisti internazionali continuano a scegliere l’Italia per rilassarsi nelle principali località di mare e fare shopping dei prodotti del Made in Italy, sempre più apprezzati nel mondo. A dimostrarlo è l’andamento degli ultimi dodici mesi del mercato del Tax Free Shopping nelle località estive della nostra Penisola, che ha visto crescere la spesa media da un valore di 679 a 738 euro, nonostante un leggero calo dei volumi di acquisti (-3,29%). Un trend che dovrebbe essere rafforzato nelle prossime settimane, quando un crescente numero di turisti internazionali è atteso nel nostro Paese per l’inizio delle vacanze e, sicuramente, approfitterà dei saldi estivi per fare shopping nelle boutique delle principali mete turistiche dei nostri litorali. Questo è quanto emerge dagli ultimi dati di Global Blue, società specializzata nel fornire servizi connessi allo shopping dei turisti stranieri.

Nell’osservatorio particolare italiano, Global Blue, come player principale nel settore del Tax Free Shopping, prevede un aumento delle vendite in store tra il 25-30% per la stagione dei saldi, una crescita in linea con i mesi che si stanno chiudendo. Aumento trainato dagli acquisti dei Russi, che, nonostante stiano attraversando una delicata situazione politico-economica, continuano a rimanere la nazionalità top spender nelle principali località di mare italiane” commenta Antonella Bertossi, Marketing Sales Manager di Global Blue Italia.

 

IL TAX FREE SHOPPING NELLE PRINCIPALI LOCALITA’ ESTIVE ITALIANE ALLE PORTE DEI SALDI

 

RIVIERA ROMAGNOLA

Entrando nel dettaglio delle singole località scelte dai turisti Extra-Ue per trascorrere le vacanze estive, negli ultimi dodici mesi, la Riviera Romagnola rimane la meta più apprezzata dai globe shopper internazionali con oltre il 20% del mercato tax free italiano. La nazionalità top spender nella Riviera si conferma quella Russa che, nonostante un calo degli acquisti effettuati (-31%) dovuto principalmente alla chiusura dello scalo aeroportuale di Rimini, nell’ultimo anno ha rappresentato circa l’83% del totale delle vendite tax free effettuate nell’area, per uno scontrino medio riscontrato pari a 435 euro. Seguono i Cinesi, ancora a grande distanza (più del 3% del mercato), anche se detentori però di uno scontrino medio piuttosto elevato (1.541 euro) e Ucraini (circa 2%, per uno scontrino medio di 450 euro).

 

VERSILIA

Al secondo posto nella classifica delle mete preferite dai globe shopper in visita nel nostro Paese si posiziona la Versilia (19% del mercato), sempre più vicina alle esigenze e alle aspettative dei globe shopper che amano il turismo di lusso. Secondo i dati Global Blue, negli ultimi dodici mesi, i Russi, nonostante un calo negli acquisti (-2% circa), si confermano top spender e da soli rappresentano il più del 50% del Tax Free Shopping in Versilia, con una spesa media che supera i 1.000 euro. Seguono Cinesi (più del 13%) e Americani (vicini al 6%), che vedono i loro acquisti rispettivamente in crescita di più del 98% e 41%. Con una crescita totale della spesa tax free di più dell’11% e uno scontrino medio di 1.146 Euro, la Versilia è la località estiva che da maggio 2014 a maggio 2015 ha registrato la miglior performance di crescita.

 

COSTIERA AMALFITANA

Non conosce crisi la Costiera Amalfitana, che negli ultimi dodici mesi ha registrato una crescita di più del 6% delle vendite tax free e lo scontrino medio più alto tra le località estive preferite dei globe shopper, pari a 1.148 Euro.  Lo shopping tax free in Costiera Amalfitana è appannaggio soprattutto degli Americani che, negli ultimi dodici mesi, valgono il 35% del mercato complessivo, in crescita del 13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Seguono Russi (più del 12% del mercato locale) e Brasiliani (più del 5%), nonostante il calo registrato sia in termini di volume di acquisti sia di scontrino medio. I dati raccolti da Global Blue evidenziano che tra maggio 2014 e maggio 2015 Indonesiani e Tailandesi condividono nell’area il primato degli scontrini medi più elevati (rispettivamente 1.800 e 1.808 euro).

 

LIGURIA

La Liguria continua ad ottenere grandi consensi tra i turisti extra-Ue che, sempre più spesso, scelgono le coste sia del Levante che del Ponente come meta delle loro vacanze estive. Secondo Global Blue, infatti, la Liguria si posiziona al quarto posto nella classifica delle località estive preferite dai globe shopper in Italia. Ancora una volta i turisti Russi si confermano top spender, rappresentando circa il 46% del mercato tax free ligure e registrando uno scontrino di 604 Euro. Seguono Americani e Cinesi, che valgono rispettivamente circa l’8 e il 7% del totale, con uno scontrino medio pari a 768 e 948 Euro.

 

 

Global Blue

 

Global Blue è l’azienda specializzata in servizi per lo shopping dei turisti stranieri, con soluzioni per brand ed esercenti che semplificano e rendono più remunerative le transazioni dei clienti. Pioniera nell’introdurre il concetto di Tax Free Shopping più di trent’anni fa, oggi Global Blue offre un’ampia gamma di servizi che aiutano i turisti a fare shopping all’estero, supportando esercenti e istituti bancari che vogliono crescere nel promettente mercato del turismo internazionale. Global Blue vanta oltre 270.000 affiliati tra i maggiori gruppi dei settori moda, pelletteria, gioielleria, elettronica, grande distribuzione e hotellerie in 43 Paesi, servendo ogni giorno più di 100.000 turisti in tutto il mondo. L’obiettivo dell’azienda è diventare un punto di riferimento globale per lo shopping internazionale.

La sede centrale di Global Blue si trova vicino a Ginevra, a Eysins, in Svizzera. Maggiori informazioni sono disponibili all’indirizzo corporate.globalblue.com

 

 

 

 

(Visitato 129 volte, 1 visite oggi)
TAG:
estate extra ue global blue saldi sconti shopping spese versilia

ultimo aggiornamento: 02-07-2015


“Il festival Gaber tornerà a Viareggio, ma non in Cittadella”

La foto del giorno