PIETRASANTA. Hotel Candia: il Comune di Pietrasanta ordina ai proprietari di “sigillare” la struttura di Focette. Dopo aver valutato lo stato di degrado della costruzione, le cattive condizioni igenico-sanitarie date dalla presenza di materiale di varia natura, l’uso abusivo della struttura da parte di vari soggetti e l’inadeguatezza degli accorgimenti per limitarne l’accesso, con una ordinanza l’amministrazione comunale da ora dieci giorni ai proprietari di provvedere con urgenza a porre rimedio alle cause che determinano lo stato di incuria, degrado e fatiscenza. Dovranno pulire e provvedere al trasporto e discarica del materiale raccolto ed eseguire la chiusura in muratura delle aperture – nel frattempo nuovamente riaperte – e delle finestre in modo da impedirne definitivamente l’accesso ad estranei e l’occupazione abusiva.

 

La struttura, più volte al centro di segnalazioni e lamentele da parte della comunità, è da anni in disuso ed evidente stato di abbandono, e notoriamente frequentata da ignoti come ricovero di fortuna. L’occupazione abusiva da parte degli immigrati di alcune strutture private e pubbliche presenti sul territorio, tra cui anche l’hotel Mediterraneo e l’ex colonia Lavena, ha costituito, nell’ultima campagna, elemento di dibattito e disagio da parte della comunità. “Quelle strutture – spiega Daniele Mazzoni, Vice Sindaco – vanno sgombrate se occupate e rese sicure”. Nel caso dell’Hotel Candia persistono problemi di igiene e sanità pubblica e sicurezza urbana che rappresentano un pericolo per la privata e pubblica incolumità. “La struttura si trova inoltre – spiega – in una zona turistico-residenziale molto importante; siamo in piena stagione estiva deturpa il decoro del centro abitato e determina uno scadimento della qualità urbana”.

(Visitato 210 volte, 1 visite oggi)

Finte borse Valentino, sequestro a Forte dei Marmi

Allerta meteo, probabile vento e grandine