VIAREGGIO. Sarà fatto un bando pubblico per l’eventuale affidamento delle biblioteche “Anna Malfatti” al Terminetto e “Giacomo Puccini” a Torre del Lago, entrambe a rischio chiusura? Se lo chiede Alessandro Santini, consigliere comunale di Forza Italia, in un’interrogazione presentata al sindaco Giorgio Del Ghingaro e all’assessore alla cultura nonché vicesindaco Rossella Martina.

Questo il testo dell’interrogazione:

“Alla luce della riorganizzazione del personale comunale già in corso, che ha ridotto a una soltanto le unità in servizio presso la biblioteca ragazzi Anna Malfatti, nella sede dell’ex Circoscrizione Viareggio Nuova in Piazza del Buon Consiglio, al quartiere Terminetto, e presso la biblioteca comunale Giacomo Puccini di Torre del Lago Puccini,

“Vista la vivace attività svolta da anni in entrambe le sedi, nello specifico rivolta ai più piccoli, quella della Malfatti, con laboratori e giornate di animazione e lettura, e rivolta a tutta la cittadinanza del territorio torrelaghese, quella della Puccini, depositaria di un ricco patrimonio librario e multimediale e spesso teatro di incontri e dibattiti,

“Considerando il disagio che creerebbe la chiusura di queste sedi culturali cittadine, con la perdita di due poli culturali per il nostro territorio,

“ai sensi dell’art. 43 del T.U. 267/2000, così come richiamato dall’art.26 del Regolamento del Consiglio Comunale, interroga il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro e l’assessore Rossella Martina, con delega a cultura e istruzione, in relazione a quanto segue:

1) se è vero che le biblioteche “Malfatti” e “Puccini” rischiano la chiusura
2) vista la recente riduzione di personale, come questa Amministrazione intende organizzarne la gestione senza penalizzare l’attività svolta
3) se, in caso di eventuale affidamento a terzi, si intende procedere con regolare bando pubblico

“Alla presente interrogazione si richiede risposta scritta”.

(Visitato 134 volte, 1 visite oggi)

Immigrazione, Salvini: “Il Papa faccia il Papa. Non c’è posto per tutti”

Salvini a Pietrasanta: “Tsipras ha tradito il voto popolare, Zaia possibile candidato unico del centrodestra”