“No alla scuola azienda”: contestazione alla Versiliana per il ministro Giannini

MARINA DI PIETRASANTA. “Scuola pubblica, scuola pubblica. Vergogna, vergogna”: così una ventina di persone, mescolate tra il pubblico, ha protestato col ministro dell’Istruzione Stefania Giannini verso la fine di un incontro al Caffè della Versiliana di Marina di Pietrasanta.

I manifestanti, tra cui alcuni docenti e studenti, posizionati tra i tavolini del caffè nel parco, hanno alzato uno striscione con la scritta ‘Cattiva scuola, pessimo futuro’, anche a critica della recente riforma del Governo. Alzati anche dei cartelli con scritte simili. Uno di questi recava la frase ‘No alla scuola azienda’.

giannini versilianaLa polizia ha allestito un cordone a protezione del ministro, prevenendo così contatti con i promotori della protesta, che per non si sono avvicinati al palco e hanno solo contestato verbalmente da distanza Stefania Giannini.

Mentre il ministro Giannini, ormai concluso l’intervento, si allontanava per raggiungere l’auto con cui ha lasciato la Versiliana, alcuni manifestanti l’hanno attesa all’esterno del parco. La protesta, sempre pacifica, si conclusa in breve tempo, e senza incidenti.

(ANSA)

Aggiornato il: 02-08-2015 20:40