FORTE. Gli agenti assunti con contratto a tempo determinato e attualmente in forze al comando di polizia municipale a settembre non avranno il rinnovo del contratto.

L’assessore alla polizia municipale Alessio Felici annuncia con rammarico l’imposizione della nuova legge nazionale. “A seguito della conversione in legge del D.L. n° 78/2015 , nello specifico l’articolo 5 della nuova legge “disposizioni urgenti in materia di enti territoriali”, di pochi giorni fa, il 30 di settembre – spiega l’assessore – dovremo interrompere il rapporto di lavoro con 7 agenti e per questo ancora non so come riusciremo a garantire tutti servizi sul territorio comunale. Comprendo il nobile intento di riassorbire presso i comuni il personale in esubero delle Province, ma, come spesso accade, chi ne subisce le conseguenze sono quei comuni che hanno pianificato con attenzione le risorse di personale destinate alla Polizia Municipale. L’Anci, infatti, aveva proposto una modifica sostanziale del decreto legge, che però è stata accolta solo parzialmente e per quanto riguarda le assunzioni stagionali fino ad un massimo di 5 mesi non prorogabili nell’anno solare.

L’amministrazione di Forte dei Marmi – prosegue Felici – aveva da tempo pianificato il mantenimento in servizio, come già fatto lo scorso inverno, del personale assunto a tempo determinato con contratto a tempo pieno in estate e a tempo parziale in inverno. Questo per soddisfare le esigenze di mercoledì, sabato e domenica. La nuova legge bloccherà l’operazione e di colpo ci troveremo con una drastica riduzione delle risorse umane in un settore nevralgico per il territorio come quello della Polizia Municipale.

Senza contare l’investimento nella formazione specifica per il nostro territorio. Quando ripartiremo con la selezione per la prossima estate, dovremo iniziare tutto d’accapo, formazione professionale compresa. Venendo ai servizi sul territorio, mi domando quest’inverno come sarà possibile garantire il presidio costante del centro la domenica pomeriggio quando molte famiglie vengono in paese o la presenza di agenti il mercoledì mattina nel giorno del mercato per la lotta ai venditori abusivi. Al momento l’unica soluzione che mi viene in mente – conclude Felici – è la vigilanza privata pagata dagli ambulanti.

Potrebbero dirottare parte delle risorse destinate alla promozione di eventi con il marchio “il mercato del Forte” investendo nella sicurezza del mercato, che ha dato loro così tanta visibilità pagando la vigilanza privata dimostrando il loro attaccamento a Forte dei Marmi”.

(Visitato 92 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessio felici Forte dei Marmi polizia municipale

ultimo aggiornamento: 07-08-2015


Prorogata al 15 settembre la scadenza per ISEE dei danneggiati del 5 marzo

“I colori per la pace”: i disegni dei bambini esposti al Parco della Pace