VIAREGGIO. “Cari concittadini viareggini e torrelaghesi organizziamoci perché le notizie che filtrano in merito all’accoglienza ed all’imminente arrivo di extracomunitari in città sono molto preoccupanti ed il “Signor Giorgio Del Ghingaro”, noto per la disponibilità dimostrata in merito a Capannori, in collaborazione con le associazioni, come lui stesso ammetta e dichiara, non solo continua a non rispondere alle nostre interrogazioni preferendo parlare con i giornali ma utilizza frasi melliflue che non mi piacciono per niente perché non sono per niente chiare e non rassicurano nessuno, anzi direi il contrario perché preoccupano sempre di più!” Lo scrive Massimiliano Baldini, capogruppo del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago.

“Ce ne corre rispetto al Sindaco di Pietrasanta che, netto e chiaro come avremmo fatto anche noi, ha detto “se il Prefetto si azzarda a venire a requisire gli immobili per i profughi mi ci troverà davanti con il tricolore indosso”.

E si badi bene, non ci interessa minimamente da dove provengono i fondi per l’accoglienza: sono soldi pubblici che vanno usati prima per i nostri sfrattati, per i nostri disoccupati, per la piscina che chiude, per il Centro Congressi che chiude, per lo stadio ed il palazzetto che cascano a pezzi e rischiano di chiudere, per le scuole e quant’altro di nostro!

Ci mancherebbe altro caro Prefetto di Lucca che una città in dissesto come Viareggio, già tartassata di tasse e con sempre meno servizi per i cittadini, si dovesse far carico di altri extracomunitari!

Sarebbe un’indecenza intollerabile che, a mio avviso, metterebbe a rischio l’ordine pubblico! Ma veniamo al mondo della pratica.
In primo luogo, visto il silenzio dell’Amministrazione Del Ghingaro, questa mattina stessa provvederemo a trasformare l’interrogazione in mozione ed a richiedere ex art. 27 la discussione urgente in Consiglio Comunale al fine di far approvare un atto che impegni il Sindaco a non accogliere i profughi a Viareggio e ad opporsi con ogni strumento giudiziario e di legge possibile a qualsiasi atto che lo dovesse prevedere e/o imporre e proveniente da chicchessia.

In secondo luogo, organizzeremo un gruppo di lavoro, anche in collaborazione con la Consigliera Regionale (eletta in Provincia di Lucca) di Lega Nord Toscana Elisa Montemagni che studi e si prepari per porre in essere ogni possibile impugnazione e ricorso contro eventuali provvedimenti che intendessero imporre l’accoglienza, provenienti dal Governo, dalla Regione Toscana, dalla Prefettura di Lucca, da Del Ghingaro o da quant’altri, al fine di prepararsi in proprio laddove l’Amministrazione facesse “orecchie da mercante”.

In terzo luogo, a breve, organizzeremo una serie di incontri sul territorio, a cominciare da Viareggio, al fine di sensibilizzare ed organizzare i cittadini con la precipua finalità di opporci con ogni strumento legale possibile all’arrivo dei profughi.
Cittadini, c’è bisogno di voi!”

(Visitato 135 volte, 1 visite oggi)
TAG:
massimiliano baldini profughi rom viareggio

ultimo aggiornamento: 20-08-2015


“Il sindaco e i capigruppo di maggioranza offendono e umiliano i lavoratori del Principino”

“Pozzoli rinunci al suo compenso per il Carnevale. E al Pucciniano via Moretti e Veronesi”