VIAREGGIO. È ancora aperta la raccolta di firme per la legge di iniziativa popolare per il riconoscimento della minoranza dei rom e sinti: è possibile firmare presso l’ufficio elettorale del Comune di Viareggio da lunedì a venerdì mattina e nei pomeriggi di lunedì e mercoledì.

“I rom e sinti sono la più grande minoranza europea, oltre 12 milioni distribuiti in tutti i paesi”, ricorda in una nota il direttivo della Berretti Bianchi onlus. “In Italia sono presenti fin dal 1.400 e rappresentano la minoranza storico-linguistica più svantaggiata e discriminata.

“In Italia si contano circa 150 mila rom e sinti, più della metà con cittadinanza Italiana considerati ancora come ‘estranei’ e ‘nomadi’. La loro lingua, il romanes, deriva direttamente dal sanscrito. Le amministrazioni pubbliche non hanno mai attuato una seria politica di inserimento sociale, preferendo relegare rom e sinti all’interno di quelli che impropriamente sono chiamati ‘campi nomadi’. I campi sono di fatto luoghi di esclusione, emarginazione, discriminazione.

Campo ROM querceta“Anche a Viareggio la piccola comunità rom, presente da anni sul nostro territorio, aspetta l’inizio di un confronto con l’amministrazione comunale per un processo di inserimento che porti al superamento del campo e al riconoscimento effettivo di una vita dignitosa”.

La proposta di legge di iniziativa popolare “Norme per la tutela e le pari opportunità della minoranza storico-linguistica dei rom e sinti” è presentata da più di quaranta associazioni e si propone principalmente di “realizzare gli articoli 3 e 6 della Costituzione”, “contrastare discriminazione e pregiudizio”, “tutelare il patrimonio linguistico-culturale come per le altre minoranze linguistiche” e “promuovere l’associazionismo di rom e sinti, favorendone la partecipazione alla vita politica, sociale e culturale del Paese”.

Promotori della proposta di legge sono, fra gli altri, Dijana Pavlovic e Giorgio Bezzecchi. Fra le adesioni si contano quelle di Luca Bravi (storico), Furio Colmbo (giornalista), Dori Ghezzi (Fondazione Fabrizio De Andrè), Laura Halilovic (regista), Luigi Manconi (Commissione Diritti Umani), Moni Ovadia (autore-attore), Marco Revelli (storico e sociologo), Alex Zanotelli (missionario comboniano).

Per informazioni: [email protected]

(Visitato 98 volte, 1 visite oggi)
TAG:
berretti bianchi onlus raccolta firme riconoscimento rom sinti

ultimo aggiornamento: 26-08-2015


Caccia da appostamento, si parte il 2 settembre: le specie consentite

Dalla Provincia ecco i 50mila euro per i danni del vento a Marina di Pietrasanta