VIAREGGIO. Chiarezza e trasparenza sulla discarica viareggina delle Carbonaie: a chiederla è Alessandro Santini, consigliere comunale di Forza Italia, in una nota. “Ci si svegli! La Procura indaghi, il Prefetto si muova, le autorità competenti si diano una mossa e il sindaco faccia il suo dovere”, scrive Santini.

“Le Carbonaie saranno anche l’ultimo dei tantissimi problemi di Viareggio, ma non per importanza. Anzi. Ma chi osa occuparsi del mondo dei rifiuti? Fa paura a tutti oltre che schifo. Ma lo schifo vero non è solo il puzzo e i fumi che emana da decenni, lo schifo vero è il silenzio che regna intorno: chi tocca i rifiuti muore.

“Sembrerebbe che in tanti la pensino così, se finora nessuno ha risolto ma anzi ‘tappato’ lo scandalo. Anzi: lo camuffano da parco pubblico, parco giochi, parco divertimenti e per intrattenimento – la casetta con il punto di ristoro è una delle tante prese in giro nei confronti dei viareggini.

“Rifiuti in decomposizione e fuoriuscita continua di gas maleodoranti non sono mai stati abbastanza per far aprire gli occhi, oltre che le narici, alla Prefettura di Lucca, alla Procura della Repubblica, all’Asl e ai Nas. Acque inquinate da metalli pesanti, incendi continui e fumi tossici, che entrano nelle case degli abitanti tutto intorno, sembrano inesistenti, per le autorità competenti, in questa parte di mondo viareggino.

(FotoMania)
(FotoMania)

“Bel fenomeno il silenzio, peggio della schifezza delle Carbonaie avallata, mantenuta e foraggiata da tutte le amministrazioni fino ad oggi, nessuna esclusa. Nessuno mette in dubbio che sia stato fatto in buona fede e legalmente, ma lo schifo di essersi tappati gli occhi e soprattutto il naso, resta. E ora che si fa? Si continua a far finta di non vedere e sentire?

“Dal Comune mi aspetto poco o nulla: l’assessore all’ambiente Pesci, neanche conosce Viareggio e le sue strade, figuriamoci se sa cosa sono le Carbonaie: per decoro urbano e decenza personale farebbe bene a dimettersi. Il sindaco pensa solo alla sua prossima campagna elettorale per andare alla Camera dei Deputati e figuriamoci se si occupa di Viareggio.

“Ma la Prefettura di Lucca, l’Asl, il Parco, la Procura della Repubblica, i Nas che fanno? Che dicono? Hanno paura anche loro ad indagare? Si diano una smossa, si sveglino: abbiamo bisogno di loro perché ancora crediamo in loro – o meglio ci diano un barlume di speranza per poter ancora credere in loro”.

(Visitato 89 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro santini carbonaie discarica viareggio

ultimo aggiornamento: 07-09-2015


“La segreteria provinciale della Cgil chiarisca i rapporti con Del Ghingaro”

“Consiglio comunale e commissioni quasi mai convocati, alla maggioranza va bene così?”