La festa della Madonna Addolorata. A Spasso con Galatea - A spasso con Galatea, Top news Versiliatoday.it

La festa della Madonna Addolorata. A Spasso con Galatea

FORTE DEI MARMI. Nuova puntata di A Spasso con Galatea, la rubrica dedicata all’arte, alla cultura, alla storia e alle tradizioni della nostra Versilia, realizzata grazie a Stefania e Tessa del blog Galatea Versilia.

Il 15 settembre Forte dei Marmi celebrerà la festa della Madonna Addolorata, protettrice dei marinai e compatrona insieme a Sant’Ermete della cittadina.
Per l’occasione il quadro della Madonna, conservato presso la Chiesa di Sant’Ermete, verrà portato alle ore 21 nei pressi del pontile per recitare il rosario e benedire il mare.
Secondo la tradizione il dipinto, realizzato dall’artista locale Ranieri Leonetti (detto il Chicchierieri) nel 1852, è stato protagonista di un atto miracoloso. La Bibbia del Forte dei Marmi di Giorgio Giannelli ricorda infatti che, nei primi anni del Novecento, alcune imbarcazioni rimasero bloccate a largo senza riuscire a raggiungere il porto di Carrara. I fortemarmini, preoccupati per l’equipaggio, chiesero al parroco di portare sul pontile il quadro della Madonna Addolorata per chiedere la grazia e il prete acconsenti’… subito dopo l’esposizione dell’imagine il mare si calmò e i marinai si salvarono.
Dello stesso autore è il tabernacolo dedicato alla Madonna presente sulla via Provinciale (davanti al Bar Il Giardino) lungo la parete di Casa Zarri, l’abitazione più antica della cittadina.

(Foto: Galatea Versilia)
(Foto: Galatea Versilia)

L’opera, realizzata nel 1835 per volontà di Giuseppe Zarri, è stata dipinta su lavagna: frequente era infatti l’utilizzo di questo materiale essendo reperibile in alcune cave di Cardoso ora dimesse.
Ranieri Leonetti (1818-1883) è stato un pittore molto attivo nel territorio versiliese e molte opere, prevalentemente religiose, sono visibili nelle chiese dell’Alta Versilia.
Ranieri ha trascorso l’infanzia tra Pruno e Cardoso per poi trasferirsi a Querceta e studiare presso la scuola di Belle Arti di Pietrasanta. La sua carriera pittorica è legata al maestro di pittura Antonio Digerini ed essendosi poi specializzato nell’attività di restauratore nel 1855 si è occupato della Madonna del Sole di Pietrasanta per un compenso di ottanta lire.

(per conoscere le opere di Ranieri Leonetti: Elisa Marcucci, Sacre Conversazioni di Ranieri Leonetti e Anastagio Iacomini a metà del XIX secolo, tesi discussa al Corso di Laurea di Pittura,

(Foto: Galatea Versilia)
(Foto: Galatea Versilia)

Accademia di Belle Arti di Carrara, 2008)

Stefania Neri, Galatea Versilia

(Visitato 206 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 15-09-2015 14:30