LUCCA. “Questo Paese tornerà a crescere quando gli ordini professionali cominceranno a lavorare insieme, a integrare le proprie professionalità”. È questo l’auspicio più forte, che sa di manifesto programmatico, emerso questo pomeriggio durante la tavola rotonda della Giornata delle professioni, la manifestazione, organizzata per la prima volta in Toscana, dedicata al ruolo del professionista nel presente e nel futuro del Paese.

“Comunicare il valore: professioni a confronto sui principi etici, economici, sociali e culturali”, questo il titolo dell’incontro pomeridiano, che si è tenuto in una Chiesa di San Francesco stracolma di persone e che ha visto confrontarsi i rappresentanti degli ordini professionali regionali e gli esponenti politici e istituzionali del territorio, tra cui il prefetto, Giovanna Cagliostro, il sindaco, Alessandro Tambellini, il sottosegretario del Ministero dell’Interno, Domenico Manzione, il sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze, Enrico Zanetti. E ancora: l’onorevole Raffaella Mariani, l’assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi, il consigliere regionale e presidente della commissione permanente territorio, ambiente, mobilità e infrastrutture della Regione, Stefano Baccelli, e il consigliere del Presidente della Regione Toscana, Gianfranco Simoncini.

La Giornata delle professioni prosegue domani, oggi 3 ottobre, con “Professioni in piazza”, l’occasione, per i professionisti, di farsi conoscere dai non addetti ai lavori. L’appuntamento è alle 10 sotto il Loggiato di Palazzo Pretorio.

(Visitato 102 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Lucca

ultimo aggiornamento: 03-10-2015


Viareggio, il sindaco minaccia querele: “Troppe menzogne sul mio conto”

Grandi nomi per la stagione di prosa al Teatro Giacomo Puccini di Altopascio