VIAREGGIO. Per non rischiare di perdere i 50 atleti che praticano scherma e fanno parte della società Club Scherma Viareggio, l’ex campionessa di scherma, a causa dell’inagibilità del PalaBarsacchi, Margherita Zalaffi ha trasferito in attesa di una nuova sistemazione l’attività al bagno Maber in Passeggiata, dove ha iniziato ad allenare con tanto entusiasmo con l’aiuto di genitori ed appassionati di questa disciplina che appresi i problemi per poter proseguire a far praticare scherma a tanti giovani hanno deciso in qualche modo di darle un aiuto. Questa situazione che sta vivendo la Zalaffi, senese che si è trasferita a Viareggio da anni, è il paradosso della cattiva gestione dello sport cittadino con ricadute di immagine e rischi che in diversi possano cessare l’attività, dovuta alla inadeguatezza degli impianti e alla mancanza di agibilità per alcuni di questi. Insomma un campanello di allarme che non va sottovalutato e che deve con urgenza vedere il sindaco Giorgio Del Ghingaro in prima persona pronto a trovare soluzioni per il mondo dello sport cittadino.

(Visitato 263 volte, 1 visite oggi)
TAG:
margherita zalaffi palabarsacchi palazzetto scherma viareggio

ultimo aggiornamento: 08-10-2015


Gene Gnocchi al Ctl per una puntata del suo programma sul tennis

Via alla scuola calcio dell’Inter Club a Torre del Lago