VIAREGGIO. “In commissione intraprendiamo un percorso che porti a maggiori rapporti collaborativi tra la galleria Gamc, che rappresenta oggi un esempio di bellezza ed un punto di riferimento culturale per l’arte pittorica contemporanea, e le altre realtà presenti sul territorio, creando così una rete con il Centro Matteucci, Villa Paolina, il museo della Marineria, Villa Borbone, il museo del carnevale, il museo di Villa Puccini e magari Villa Argentina, tutti beni presenti sul nostro territorio che meriterebbero una maggiore visibilità attraverso la cura del loro stato, una crescente valorizzazione della loro immagine, nonché una relazione gestionale e programmatica comprensoriale”. Questa la proposta dei consiglieri comunali di minoranza Alfredo Trinchese (Lega Nord) e Rodolfo Salemi (Forza Italia).

“Tra l’altro, nell’era dei multimedia, lo sfruttamento dell’arte e del dato cognitivo non è più limitato alla visita degli spazi, ma passa inevitabilmente dal riuscire a valorizzare e rendere noti i beni anche e soprattutto nel mondo di internet. Auspichiamo dunque un ragionamento più ampio, teso a fare sistema di tutte le realtà presenti, e segnaliamo volentieri come la necessità di reperire risorse economiche stia trovando risposte nel progetto ministeriale ‘art bonus’, che mira ad incentivare l’investimento privato in opere e strutture facenti parte del patrimonio culturale.

“Art bonus, a nostro avviso, potrebbe davvero rappresentare un’opportunità di crescita importante da cogliere prontamente in ottica culturale e turistica per Viareggio e Torre del Lago”.

(Visitato 86 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alfredo trinchese musei rodolfo salemi viareggio

ultimo aggiornamento: 16-10-2015


“L’assessore Martina indichi una data per il consiglio comunale sulla scuola”

Raccolta di vestiti invernali per una comunità di rifugiati