SERAVEZZA. E chi l’ha detto che una partita, per essere divertente, deve essere caratterizzata da tanti gol? Prendete il derby tra Seravezza e Real Forte dei Marmi Querceta, duello d’alta classifica che opponeva la capolista del campionato di Eccellenza alla sua diretta inseguitrice: le due squadre segnano un solo gol a testa eppure regalano un piacevole pomeriggio di calcio a quanti sono accorsi al “Buon Riposo” di Pozzi di Seravezza.

Il Seravezza si presenta in situazione di emergenza, con alcuni giocatori non al meglio della condizione, al cospetto di un avversario che ha preservato i suoi elementi migliori per questo big match:

Dopo un primo tempo vivace e povero solamente di reti – da segnalare un salvataggio di Novarino su Mancini lanciato a rete nei minuti iniziali e una ghiotta occasione sciupata da Cutroneo che da buona posizione non inquadra lo specchio -, la partita si sblocca nella ripresa: dopo undici minuti dal rientro degli spogliatoi Barbetti commette fallo sul vertice dell’area di rigore ai danni di Doretti, che guadagna rigore e ammonizione. Dal dischetto l’esperto Arzelà non ha pietà del portiere Torre e sigla il vantaggio ospite.

Il Seravezza, sotto di un gol e con una formazione non al meglio della condizione fisica, ci mette cuore e gambe nel tentativo di raddrizzare il risultato. E ci riesce alla mezzora con un gol tanto prezioso quanto storico: il giovanissimo (18 anni) Bresciani ruba palla a Biagini e serve a Pegollo, lancio in verticale per Mancini che aggira Novarino e deposita in rete con il sinistro. È il gol che evita il sorpasso del Forte Querceta in classifica, che mantiene il Seravezza saldamente al primo posto ed è il numero 500 da quando il Seravezza è rinato nove anni fa. E migliore ricorrenza proprio non poteva esserci.

(Visitato 265 volte, 1 visite oggi)
TAG:
eccellenza real forte dei marmi querceta seravezza calcio

ultimo aggiornamento: 01-11-2015


Pietrasanta, tre gol al Piombino per avvicinarsi al primo posto

Il Viareggio va in bianco a Gualdo