VIAREGGIO. “La notizia delle dimissioni del presidente di Gaia SpA Lattanzi, con remissione di ogni decisione alla Assemblea dei soci, desta preoccupazione: l’azienda è gravata da importanti debiti e sta lavorando a una complessa operazione di finanziamento necessaria a uscire dalle attuali difficoltà, a mettersi nelle condizioni di onorare i debiti verso i Comuni, a modernizzare le reti, a eseguire le opere necessarie a salvaguardare le acque di balneazione, negli ultimi anni sistematicamente colpite da divieti di balneazione, con conseguenze pesantissime sul turismo”. Lo affermano Cesare Leri, segretario del coordinamento territoriale del Pd di Massa-Carrara, e Giuseppe Dati, segretario versiliese del Pd.

“In questo difficile quadro, è necessario che tutti gli attori in campo tengano un atteggiamento estremamente responsabile, consapevole del fatto che sono in gioco gli interessi fondamentali delle comunità amministrate, servizi essenziali, e cifre importanti di denari che, in definitiva, appartengono ai cittadini.

“Appare quindi intempestivo ogni atteggiamento che, in questo delicato momento, possa destabilizzare l’azienda o la sua credibilità nei confronti del sistema bancario il quale, giustamente, pretende chiarezza di prospettive e unità di intenti, che sarebbe irresponsabile minare per contrasti che non appaiono legati a differenze di intenti sulle strategie da perseguire e potrebbero quindi apparire estranei agli interessi e ai destini della azienda”.

(Visitato 129 volte, 1 visite oggi)
TAG:
dimissioni gaia spa

ultimo aggiornamento: 03-12-2015


“Sulle scuole ennesima figuraccia dell’amministrazione Mungai”

Pagamenti in ritardo delle ditte, c’è un piano di rientro