VIAREGGIO. A volte ritornano. Domenico Filippelli torna a far “sentire” la propria voce, con un lungo messaggio apparso sulla pagina Facebook dell’Esperia Viareggio, squadra che adesso milita in Terza Categoria. Parole dure quelle del presidente, tutt’altro che intenzionato a fare marcia indietro, manifestando piuttosto la volontà di far luce sui perché della mancata iscrizione del suo club al campionato di Lega Pro della stagione 2014/15. Questo il testo integrale del suo messaggio.

“Salve a tutti, dopo tutti questi mesi di silenzio ma di attivo lavoro per cercare di capire il perché all’accanimento nei confronti miei e dell’Esperia da parte di molti soggetti che posso definire lupi travestiti da agnelli i quali hanno tramato nell’ombra cercando in tutti i modi di far fallire l’Esperia e buttando fango su di me, adesso ho tutto molto chiaro e ho capito il motivo di questo comportamento e il fine, ho prove a sufficienza che darò alle Autorità competenti, ma questo sarà oggetto di discussione in altro momento.

Sento il dovere di parlare e di informare a chi sta a cuore la verità non quella manipolata da queste persone a dir poco indegne. La verità e che L’autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ha ritenuto che la fideiussione della Confidi Centrale Consorzio Garanzia Fidi, consegnata nei termini per garantire i requisiti economico sociali è valida ed è paragonata a quella bancaria.

Quindi Esperia aveva tutti i requisiti per rimanere in Lega Pro e giocare il campionato 2014/15 senza se e senza ma, diritto sacrosanto come riportato dal Bollettino Ufficiale pubblicato qui di seguito allegato http://www.agcm.it/…/joo…/bollettini/34-15.pdf/download.html , mi sono sentito dire che non avevo protettori che ero figlio di nessuno calcisticamente parlando ma questo non mi ha turbato e non mi turba tutt’ora, tutto questo mi ha creato molti danni a me ed alla mia famiglia e anche a tutti quelli che avanzano qualcosa dall’Esperia, ho perso gli sponsor e i sostenitori del progetto Viareggio rimanendo in forte difficoltà economica, passando per una persona poco seria ed affidabile per colpa di un regolamento sbagliato dettato da poteri molto forti, di sicuro qualcuno cercherà di complicarmi la vita perché quanto accaduto è un precedente unico che farà giurisprudenza, ma questo non mi preoccupa in quanto non temo di nessuno che si sappia e che la finiscano di cercare di intimorirmi non funziona con me.

Ringrazio il mio avvocato Enrico Forghieri con i suoi collaboratori perché ha creduto per primo nella mia storia guidandomi nel giusto percorso difensivo anche con le poche risorse economiche, abbiamo avviato il risarcimento danni che sicuramente ci ripagherà in parte del torto subito”.

(Visitato 511 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio domenico filippelli esperia viareggio

ultimo aggiornamento: 08-12-2015


Calcio a 7 Uisp, in tre si dividono il primato

La Torrelaghese in barca sino a Massaciuccoli per vincere il derby del lago