FORTE DEI MARMI.  Il lusso in tutte le sue forme. Quelle dell’arte, dell’artigianalità, dei preziosi, della musica dal vivo. Un evento eccezionale si è consumato alla galleria d’arte “Art Dynasty” in piazzetta dei Marmi a Forte dei Marmi, inaugurata nel luglio scorso e di proprietà di un imprenditore russo. Circa 400 persone hanno preso parte al cocktail dinner “Art & Jewelry”, reso possibile grazie alla collaborazione con la gioielleria Rizzuto, concessionaria Pomellato, che ha proposto anche realizzazioni da mille e una notte dell’azienda Crivelli. Tra gli ospiti presenti ricchi oligarchi russi, politici, imprenditori, medici, liberi professionisti, nobili e volti del mondo della moda. Solo per citarne alcuni la stilista Silvana Coveri, la pittrice Elisabetta Rogai, la consigliera regionale della Lombardia Maria Teresa Baldini, il vice sindaco di Forte dei Marmi Michele Molino e il consigliere comunale Fabio Giannotti, il comandante della stazione dei carabinieri di Forte Giuseppe Alaimo, l’ambasciatore italiano di Santo Domingo Andrea Tasciotti, i consiglieri comunali di Seravezza Riccardo Cavirani e Gianluca Pajatto, fino a blasonati come Carlos Canevaro dei duchi di Zoagli, la contessa Titti Gaddi Pepoli, il marchese Emilio Petrini Mansi, Michele Reali segretario generale Florence Management Way, l’avvocato Francesco Ungaretti pronipote del celebre poeta, e tantissimi altri.

Per tutti è stato possibile fare un vero e proprio viaggio in una dimensione elegante e magica: nella galleria erano infatti esposte le tele modernissime e di forte impatto cromatico dell’artista russo David Magradze, oltre ad un’opera dell’aristo-scultore Giò di Busca (che vanta una collaborazione nientemeno che con l’indimenticato re del pop Michael Jackson) che ha presentato un’ala di bronzo che trafigge le difficoltà della vita. In parte dello spazio espositivo ecco invece le preziose meraviglie Pomellato e Crivelli, dai pezzi iconici fino agli esemplari unici, con la possibilità per tutti di poter provare le meraviglie dell’arte dei preziosi. In tanti hanno ammirato anche le particolari creazioni di design (dai maxi lecca lecca alle lampadine) targate Marmo Trilogy. La serata, blindatissima, è stata accompagnata dalla sofisticata esibizione musicale di eccellenze al pianoforte, violoncello e violini, tutti elementi dell’orchestra che si esibisce nei più importanti teatri di Mosca.

L’occasione è stata ideale anche per il debutto di ‘Forte crudo’, il punto di somministrazione annesso alla concept gallery, dove i presenti hanno potuto assaggiare per la prima volta il sushi all’italiana e altre prelibatezze che caratterizzano il nuovo locale.

(Visitato 1.036 volte, 1 visite oggi)
TAG:
comune forte dei marmi Forte dei Marmi

ultimo aggiornamento: 08-12-2015


“I Colori dell’Inverno” all’Oasi LIPU Massaciuccoli

La stazione senza nome, presentazione a Pisa