VIAREGGIO. Anche il Carnevaldarsena si dà al crowdfunding: la più antica e amata delle feste rionali cittadine lancia una campagna di raccolta fondi, rivolta ai singoli ma anche alle attività economiche del quartiere e di tutta Viareggio, per evitare quello che sarebbe il terzo annullamento dal 2013 a oggi.

“Le feste rionali sono da sempre espressione della partecipazione popolare e sono nate grazie al contributo di centinaia di volontari, oltre che dalla genialità di alcuni ‘pionieri’ quali il compianto Danilo Fedeli, ma oggi tante cose sono cambiate”, scrive il direttivo del Carnevaldarsena in una nota.

Maschere_Darsena(epoca)“Il contributo dato ‘in lavoro’ a pro del Carnevale, dall’elettricista in pensione che allestisce l’impianto all’operaio dei cantieri navali che in pausa pranzo aiuta a montare le cucine non è più in molti casi possibile. I costi sono lievitati esponenzialmente così come le prescrizioni ed i vincoli burocratici. Tali costi e tali prescrizioni rischiano oggi di rendere impossibile lo svolgimento della più antica festa rionale della città.

“Per questo siamo a richiedere un aiuto a tutti voi ed apriamo questa campagna di raccolta fondi per poter svolgere ancora il baccanale 2016 ed in particolare per poter finanziare iniziative in grado di renderla più sicura e più vicina a come si presentava una volta. Come organizzatori daremo la massima visibilità a tutti i sottoscrittori, evidenziando l’elenco delle adesioni tramite carta stampata, quotidiani online, il nostro storico giornalino, Facebook e in ogni occasione possibile”.

Ad ogni attività economica sarà concesso l’utilizzo di un apposito simbolo dell’iniziativa tramite vetrofania da attaccare all’ingresso dell’attività e tramite web ad esempio sui loro social network.

Come finanziare il Carnevaldarsena

Sono previste cinque diverse tipologie di sostegno all’organizzazione della festa rionale:

– Adesione personale/familiare: cifra minima 10 euro
– Attività commerciale esterna al quartiere: cifra minima 50 euro
– Attività commerciale della Darsena che non somministra alcolici: cifra minima 70 euro
– Attività di somministrazione alcolici nelle vicinanze del circuito: cifra minima 300 euro
– Attività di somministrazione alcolici all’interno del circuito: cifra minima 500 euro

La differenziazione economica richiesta per la partecipazione è dovuta al diverso ritorno prevedibile per le attività di somministrazione nel caso il rione venga svolto, “cifra, crediamo, del tutto equa ed ammortizzabile senza grandi problemi nelle serate del baccanale” osservano gli organizzatori del Carnevaldarsena.

Le categorie di adesione con cifre più elevate avranno precedenza nell’elenco una volta pubblicato, all’interno delle singole categorie l’elenco sarà compilato in base all’entità delle donazioni eccedenti il minimo richiesto e successivamente in ordine alfabetico.

Quali progetti verranno finanziati

Secondo il progetto iniziale “la cifra ricavata sarebbe stata destinabile non tanto all’organizzazione della festa in senso stretto – ed è questo il motivo del ritardo con il quale la faremo partire – ma a progetti ad essa correlati e che abbiano come finalità esclusiva la maggiore sicurezza, il ritorno alle origini e la partecipazione delle famiglie quali ad esempio l’aumento del numero di agenti del servizio di vigilanza privata, l’organizzazione ed allestimento area giochi per bambini, la valorizzazione musica dal vivo e partecipazione bande, la cena delle mascherate, ulteriori attività in tema sicurezza e altri progetti in stile prettamente carnevalaro.

“Non avendo, però, attualmente ancora avuto risposte certe riguardo il costo di polizia municipale e spazzamento delle strade, non possiamo escludere che la cifra raccolta possa andare a coprire anche parte di queste spese che abbiamo sempre ritenuto e continuiamo a ritenere ingiuste. Ingiuste per un evento di tale valore storico/identitario ed economico per la città, nonché evento organizzato senza scopo di lucro”.

CARNEVALDARSENAPer effettuare le donazioni è possibile rivolgersi al Cro Darsene, dove sarà tenuto un apposito blocchetto ricevute, e tenere sotto controllo la pagina Facebook ufficiale Carnevaldarsena dove vi verranno indicati eventuali orari e luoghi per la raccolta. Per le attività economiche è possibile scrivere un messaggio alla pagina Facebook per prendere un appuntamento con un incaricato del comitato rionale.

Ulteriori metodologie e punti di raccolta sono allo studio, in particolare attraverso una piattaforma online di crowdfunding che partirà nel momento in cui la festa verrà confermata. Per le attività che volessero invece intraprendere un percorso pubblicitario particolareggiato o per ulteriori informazioni è possibile scrivere un messaggio alla pagina Facebook, un’email all’indirizzo [email protected] o contattare telefonicamente il 328 5726617

Nel caso il Carnevaldarsena non possa essere ugualmente effettuato “a causa degli insostenibili costi di spazzamento e polizia municipale” le donazioni verranno restituite in toto.

“Ognuno di voi ha la possibilità di far continuare a vivere il Carnevaldarsena e di renderlo ancora più grande ed avvincente soprattutto per le famiglie”, è l’appello degli organizzatori.

“Ci aspettiamo una partecipazione da parte di tutti i tanti viareggini e non solo, che ci hanno sempre dimostrato affetto ma in particolare da parte di quelle categorie a cui il Carnevaldarsena porta incassi. Il futuro del Carnevaldarsena dipende anche da voi, proprio come alle sue origini”.

(Visitato 484 volte, 1 visite oggi)
TAG:
carnevaldarsena carnevale di viareggio raccolta fondi rione darsena

ultimo aggiornamento: 07-01-2016


Identificato e denunciato uno degli autori della tentata rapina al “Kebab”

Al via la prevendita per il Festival di Burlamacco 2016