FORTE DEI MARMI. “Libertà lapidata” è il titolo dell’opera che l’artista Carlo Carli ha donato al Comune di Forte dei Marmi. La cerimonia di consegna si è svolta giovedì 7 gennaio alle 11.00 in municipio alla presenza del sindaco Umberto Buratti, del presidente del consiglio comunale Simone Tonini e dell’autore. L’opera realizzata a carattere grafico, pittorico e digitale, si ispira all’attentato terroristico del 7 gennaio 2015 contro la sede del settimanale satirico “Charlie Hebdo” a Parigi, dove morirono dodici persone e undici rimasero ferite. “La rappresentazione di Carli – si legge nella scheda didascalica dell’opera- vuole rendere omaggio e memoria alle vittime ed evidenziare che la libertà non soccomberà al terrorismo. Vi sono citazioni del pittore Charles Mellin della “Lapidazione di Santo Stefano” (primo martire) e del David di Michelangelo (simbolo della libertà) in un contesto paesaggistico versiliese. “Ringraziamo Carlo Carli per questo dono  – hanno dichiarato il sindaco e Tonini– che vuole essere un omaggio alla strage di Charlie Hebdo, particolarmente  sofferta a Forte dei Marmi, città della satira politica.  Fra i morti ci sono stati autori come Tignous, che in passato ha esposto nel Museo cittadino della Satira Politica”.  Tonini ha poi ribadito la necessità della tutela della libertà di espressione e ha ringraziato Carli del suo prezioso e gradito dono. Un momento della cerimonia

(Visitato 235 volte, 1 visite oggi)

Torna la sosta a pagamento a Forte dei Marmi

Al via la nona edizione della rassegna “La scuola va a teatro”