CAMAIORE. Il Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto ha scritto una lettera al Presidente della Società della Salute Versilia, Ettore Neri, per esprimere preoccupazione per le tante segnalazioni pervenute al primo cittadino a causa dei tempi lunghi per le prenotazioni di visite ed esami diagnostici presso il CUP. La missiva è stata inviata per conoscenza anche al Presidente della Terza Commissione “Sanità e Politiche Sociali” del Consiglio Regionale della Toscana, Stefano Scaramelli.

In particolare l’iniziativa è scaturita da una lettera arrivata all’attenzione del Sindaco in cui la madre di un bambino, a cui era stata diagnosticata una forma di disgrafia nel gennaio 2015, ha denunciato tempi di attesa non congrui per il regolare progresso del percorso scolastico del figlio. L’appuntamento era stato fissato per l’ottobre 2016 con evidenti ricadute negative sulla risoluzione del problema.

Il Presidente Neri ha prontamente risposto ponendo la questione alla direzione dell’Asl Nord Ovest e sottolineando come l’allungamento dei tempi di prenotazione possa “creare seri problemi di equità tra coloro che sono in grado di poter accedere privatamente alle cure di cui necessitano e chi, al contrario, è costretto ad attendere i tempi della sanità pubblica, non sempre congruenti rispetto ai propri bisogni di salute. I sindaci della Versilia vigileranno affinché la riforma abbia la capacità e la forza per far fronte alle difficoltà di accesso alla sanità avvertite dai cittadini”.

Una preoccupazione, quella espressa da Neri, condivisa anche dal Sindaco Del Dotto: “Ho ricevuto moltissime segnalazioni tramite mail e social da parte di cittadini che lamentano una gestione quantomai discutibile delle prenotazioni. Gli abitanti sono in apprensione per questa situazione. Parlando direttamente con i camaioresi, e i loro concittadini versiliesi, emerge chiaramente la consapevolezza della necessità di una riassetto del settore della Sanità, ma senza che questo vada a incidere sui servizi di base. Non tutti possiamo permetterci di fare affidamento al sistema privato e il diritto all’assistenza non è assolutamente barattabile con altre esigenze, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione”, il commento del primo cittadino di Camaiore.

(Visitato 90 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro del dotto pazienti Salute società della salute

ultimo aggiornamento: 08-01-2016


Più sicurezza per i pedoni sulla Provinciale per Vallecchia

Sindaco, assessori e consiglieri a pranzo nelle mense scolastiche