CAMAIORE. Esordio decisamente positivo nella prima gara in campo nazionale per i Cerberi, la nuova squadra di tiro alla fune in pedana cat 680 kg di Camaiore. Nella difficile trasferta di Rovereto, la squadra del coach Federico Da Castagnori composta dagli atleti Marco Giunta, Cristiano Ulivi, Luca Lombardi, Fabio Petrucci, Cristiano De Nardis, Mauro Pezzini, Christian Frediani, Matteo Tabarrani e dalle riserve Federico Francesconi e Manuele Pardini si è aggiudicata la quinta posizione assoluta su un totale di dodici squadre partecipanti.

La competizione ha visto la divisione in due gironi da sei squadre ciascuno e I Cerberi hanno affrontato il turno eliminatorio in modo autoritario sconfiggendo gli Atlantitaca, i Diamanti e il S.Rocco 2001 perdendo poi contro i dominatori incontrastati a livello nazionale I Cobra, squadra laureatasi più volte campione d’Italia. C’è stato anche spazio per il derby camaiorese tra I Cerberi e i Black Bull, questi ultimi vincitori dopo due tirate. Il girone eliminatorio è stato concluso dai Cerberi al terzo posto con la conseguente finale per il quinto posto contro Spinetta. Nella doppia tirata non c’è stata storia, I Cerberi si sono dimostrati nettamente superiori.

Buona la prima per i Cerberi che ritorneranno in pedana fra due settimane a Fermo per la terza prova del campionato italiano. Nel frattempo i ragazzi continuano ad allenarsi presso la palestra delle scuole elementari Tabarrani e invitano coloro che volessero provare l’emozione di praticare questo sport a presentarsi nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 21:30 alle 23:00.

(Visitato 362 volte, 1 visite oggi)
TAG:
camaiore i cerberi tiro alla fune

ultimo aggiornamento: 15-01-2016


Il Forte vuole sigillare il primo posto in Eurolega

Tempo di derby per la Pallavolo Massa