MASSAROSA. Il fratello e la sorella della donna marocchina scomparsa insieme al marito nel crollo della palazzina in seguito ad una fuga di gas ad Arnasco in provincia di Savona risiedono a Massarosa.

Ed avrebbero intenzione di portare la salma della sorella Aicha Bellamoudden, 56 anni e del marito Dino Andrei, 76 anni al cimitero di Massarosa.

“La mancata benedizione a mia sorella ed il fatto che nel corso della funzione religiosa il suo nome non sia stato pronunciato dal parroco Don Angelo Chizzolini ci ha addolorato – dicono il fratello Mostafa e la sorella Meryan -. In un momento triste come questo non è stato facile subire questa umiliazione, è stato uno spiacevole episodio. Abbiamo apprezzato comunque la solidarietà nei nostri confronti, sia da parte della popolazione di Arnasco, che delle autorità presenti al funerale. Noi siamo per l’integrazione e la pace fra i popoli”.

(Visitato 400 volte, 1 visite oggi)
TAG:
benedizione massarosa parroco salma

ultimo aggiornamento: 24-01-2016


Accusa un malore mentre assiste ad una partita di calcio

Vetri infranti delle auto in sosta in Darsena