PIETRASANTA. Durante la notte di mercoledì i Carabinieri della Stazione di Pietrasanta, nel corso di un mirato servizio notturno di controllo del territorio svolto nell’ambito del piano provinciale disposto dal Prefetto di Lucca e dal Comandante Provinciale dei Carabinieri al fine di prevenire e reprimere la commissione di furti, hanno arrestato in flagranza di reato due uomini: uno, nato in Romania classe 1990, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato e uno, nato in Romania classe 1985, disoccupato, pregiudicato; poiché ritenuti responsabili in concorso di furto aggravato.

La pattuglia dei Carabinieri, alle  03:30 circa, ha sorpreso i due all’interno di un negozio di informatica (Versilink in via Aurelia Nord a Pietrasanta) nel quale i malviventi erano entrati abbattendo la porta di ingresso. Alla vista dei militari uno dei cittadini stranieriha iniziato a correre per le strade circostanti ma i Carabinieri lo hanno raggiunto dopo qualche centinaio di metri di inseguimento a piedi durante i quali i militari sono stato costretti a scavalcare diverse recinzioni.

Nel frattempo un altro militare era rimasto nei pressi dell’esercizio commerciale e durante una sommaria ispezione ha rinvenuto  all’interno di una borsa 7 personal computer portatili, un tablet e 5 telefoni cellulari di ultima generazione che i malviventi erano già riusciti ad asportare dal negozio. Le ricerche in zona sono proseguite grazie all’arrivo di alcuni rinforzi e proprio durante tale attività è sctato scovato tra alcune siepi uno dei ladri che aveva provato a sottrarsi all’arresto nascondendosi.

Ai 2 cittadini stranieri sono stati anche sequestrati 3 telefoni cellulari probabilmente utilizzati durante il tentativo di furto. Tutta la refurtiva è stata riconsegnata al legittimo proprietario mentre i malviventi sono stati condotti in caserma per le incombenze di rito e successivamente ristretti all’interno delle camere di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida che ha avuto luogo nella mattinata di ieri presso il Tribunale di Lucca. A seguito dell’udienza gli arresti sono stati convalidati ed essendo stati concessi i termini a difesa i 2 sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Lucca dove attenderanno la celebrazione della prossima udienza. Le indagini proseguono al fine di identificare eventuali complici che sono riusciti a darsi alla fuga.

(Visitato 1.092 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresti carabinieri cronaca fuga furto informatica negozio pietrasanta

ultimo aggiornamento: 28-01-2016


Cane sventa uno scippo e recupera la refurtiva

Carabiniere ucciso. La salma in obitorio all’ospedale Versilia