Fiera di S. Biagio a Pietrasanta, guida all'edizione 2016 - Comune Pietrasanta, Eventi Versiliatoday.it

Fiera di S. Biagio a Pietrasanta, guida all’edizione 2016

Il Comune rende note tutte le informazioni relative a organizzazione e viabilità

PIETRASANTA. San Biagio: è qui la festa. Tutto pronto per la due giorni dedicata del protettore della gola in programma mercoledì 3 e giovedì 4 che a Pietrasanta è diventata, nel corso degli anni, uno degli appuntamenti clou del calendario di iniziative promosso dall’amministrazione comunale.

Attesi migliaia di visitatori. Oltre 200 gli espositori e due piazze principali tutta da vivere e scoprire: Piazza Matteotti e la Corte Lotti. “La modifica alla dislocazione delle aree riportando in Piazza Matteotti la mostra agrozootecnica per lasciare posteggi liberi e gratuiti alla Pesa e l’utilizzo di Corte Lotti dove abbiamo concentrato i mercati agricoli e dell’artigianato  – spiega il Sindaco, Massimo Mallegni – favoriranno il flusso dei migliaia di avventori che prenderanno d’assalto la nostra città in questi due giorni speciali per la nostra comunità e non solo”.

La benedizione. Festa, soprattutto ricorrenza con l’uso della benedizione della gola, ovvero la benedizione di San Biagio contro le malattie di gola. Un tempo, specialmente in campagna, pochi vi avrebbero rinunciato perché si diceva che preservava nell’anno da tutte le malattie della gola. Dopo la messa il sacerdote in piedi sul presbiterio pone due candele incrociate sotto il meno a contatto della gola a ciascuno dei fedeli che, uno alla volta, passano davanti a lui e s’inginocchiano. A ognuno impartisce la benedizione con le parole: “Per intercessione di San Biagio, Vescovo e Martire, Dio ti liberi dal male della gola e da ogni altro male. Nel nome del Padre, del figlio e dello Spirito Santo. Così sia”. Numerosi gli eventi religiosi che accompagna la due giorni con la prima Santa Messa (inizio ore 9.00) celebrata da Don Roberto Bovecchi, canonico del Duomo di San Martino seguita dalla Solenne Celebrazione (inizio ore 11.00) presieduta da Monsignor, Giovanni Santucci, Vescovo di Massa Carrara e Pontremoli e dalla benedizione della gola.

L’altro appuntamento pomeridiano (inizio ore 18.00) con la Santa Messa sarà invece presieduto da Monsignor Stefano d’Atri. La chiusura del Duomo è prevista per le 19.00. Due le celebrazioni in programma giovedì 4 febbraio (alle ore 9.00 e alle ore 18.00).

Nella vecchia fattoria. In Piazza Matteotti l’arca di Noè con tutti, ma proprio tutti, gli animali dell’aia. La piazza principale, di fronte a Palazzo Comunale, torna ad essere il cuore della due giorni di San Biagio con la maxi-esposizione dedicata agli animali domestici. La fattoria urbana ricreata nel centro storico sarà abitata da polli ornamentali e da collezione, pavoni, conigli provenienti dalla California, Nuova Zelanda e dalle Fiandre, anatre, maialini, mucche e vitelli, asini e falchi.

Grandi protagonisti, come ogni anno, i cavalli grazie alla partecipazione di numerosi centri ippici, aziende agricole e ranch che regaleranno anche dimostrazioni come l’esibizione di monta spagnola in sella a bellissimi cavalli andalusi, monta western e dressage fino al maniscalco con la forgiatura in diretta a caldo e la ferratura.

Ed ancora il Pony Games, un giro in sella ad un mini-cavallino, dedicato ai più piccini e un’ampia esposizione di cani, dai pastori tedeschi e scozzesi delle Shetland, Jack Russel, Staffordshire Bull Terrier.

Mercato contadino, artigianato ed ingegno. E’ stata ribattezzata la corte dei sapori e saperi. Alla Corte Lotti, che quest’anno sarà valorizzata diventando uno dei punti nevralgici della manifestazione, troveranno spazio i mercati degli agricoltori promossi da Coldiretti-Campagna Amica e Cia con i prodotti a km zero ma anche artigianato ed opere d’arte. Insieme ai classici, ortaggi e frutti di stagione, bio e non, olio e vino, formaggi e prodotti lattiero caseari della Garfagnana, miele, confetture, erbe aromatiche, fiori e piante anche le famosissime noccioline Made in Tuscany della Valdicornia e il prezioso zafferano della lucchesia.

Da segnalare, il 3 ed il 4 alle ore 11.00 e alle ore 16.30, in doppia seduta, dimostrazioni di ricette culinarie a base di zafferano e il mini-autodromo con i trattorini. La Corte Lotti sarà popolata anche dalle opere uniche di artigiani e liberi creatori realizzate con le tecniche ed i materiali più diversi come orecchini cucini a mano con la tecnica del soutache e dello shibori, gli animaletti in ceramica da collezione dipinti a mano, le posate d’arte, bamboline, fatine ed angioletti in creta, i gioielli creati con la tecnica Raku, gli oggetti di design in acciaio inox, borse in tessuto, complementi d’arredo, profumatori d’ambiente e molto altro ancora.

Animazioni ed altri eventi. I bambini, e non solo, sono i protagonisti di questo San Biagio. Per loro ci sono tanti appuntamenti da non perdere a partire dalla scuola di circo, alla Corte Lotti, per tutta la giornata, a partire dalle 10.30 condito da alcune chicche: lo spettacolo di Maurizio Marchetti in agenda mercoledì 3 alle ore 16.00 dal titolo “E’ nato prima l’uomo o la gallina?” e giovedì 4 dalle ore 10.30 e alle 12.30 con il laboratorio di circo.

In Piazza Matteotti ci sarà invece l’indiano Allan Takahoma. In via del Marzocco ci sarà la contrada La Cervia con i costumi medievali e sarà riaperta la Sala del Coniglio con una esposizione di costumi e cimeli. Parcheggiate davanti a Palazzo Moroni, in piazza Duomo, le Vespe storiche.

Cooking show: la sfida tra le contrade. Sua maestà il Tordello è il Re del piatto di San Biagio. L’appuntamento, giovedì 4 alle ore 18.00, nella Sala dell’Annunziata nel Chiostro di S. Agostino non è solo una questione di tifo e contrade, ma di sapori e gusti.

Dopo lo Sprocco e la Scartocciata i contradaioli sono ora chiamati alla sfida del tordello più buono. ConduceFabrizio Diolaiuti chiamato a “gestire” un cooking show molto caloroso.

Menu speciali nei ristoranti. 29 menu della tradizione da scoprire ristoranti, osterie, enoteche e cantine che proporranno insieme ai classici piatti come tordelli e baccalà tante rivisitazione personali degli chef. Il menu è in distribuzione presso ristoranti, bar, hotel e punti turistici della Versilia e può essere scaricato sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it in formato digitale.

Ecco tutti i ristoranti che aderiscono all’iniziativa: Enoteca Alex, Antichi Sapori, Il Ritrovino delle Cantine Basile, Enoteca Marcucci, Filippo, Il Posto, La Locanda del Gusto, Trattoria Sci, L’artista, Officina, Pinocchio, Bisteccheria de’ Il Vaticano, La Volpe e l’Uva, Da Beppino, Barsanti 54, Nonna Lory, Gatto Nero, Il Lunedì de lo Studio, La Martinatica, La Vineria, Il Circo, La Tecchia, Corte Lotti – Cafè Brasserie, La Rocchetta, Trattoria Pizzeria Betty, Le Bar “A Vins”, Giovanni e Blanco Lounge Restaurant.

La viabilità. Istituiti alcuni divieti di sosta in occasione della festa. Resteranno liberi e gratuiti i parcheggi all’ex Pesa, all’ex Asl, al Terminal Bus, al Coop e nelle aree esterne al centro storico. Visto che le strade e piazze che saranno occupate dai banchi e dalle attrazioni della Fiera, sono viale Marconi, nel tratto oltre via San Francesco, via Prov.le Vallecchia (da S.Francesco a p.zza Matteotti), p.zza Matteotti, p.zza Statuto   oltre ad alcune aree di circolazione  disciplinate da regimi di  viabilità  limitata quali via Mazzini, p. Duomo, via Garibaldi, p. G. Bruno, nonché buona parte dell’Area lotti. Ecco tutti i divieti: Viale S. Francesco, tratto tra v.le Marconi e via Prov.le Vallecchia con istituzione del doppio senso di circolazione, onde consentire ai veicoli che percorrono in entrata il sottovia Avis Donatori di sangue di raggiungere la via prov. Vallecchia e le altre aree poste a monte di questa (area ex Ospedale e frazione di Capriglia); p.zza Statuto, lato esterno sud, da via Mazzini a via Piastroni – divieto di sosta dalle 17.00 del 2/2/16 (vedi ord. 23/pm16), alle 22.00 del 4/2/16; su tutta la rimanente superficie utile, fino all’avvenuta rimozione dei banchi: divieto di sosta dalle 6.00 del 3/2/16 alle 10.00 del 5/2/16; su tutta la piazza, ad eccezione del lato esterno sud, fra via del Marzocco e via del Teatro, su cui insistono anche stalli sosta riservati ‘disabili’: divieto di transito nell’orario 6.00-21.00 dei giorni 3 e 4/2/16; p.zza Matteotti fra l’aiuola semicentrale ed il Municipio, divieto di sosta dalle ore 14.00 del 28/1/16 alle ore 20.00 del 06/2/16 (ex ord. 24/pm16); nell’orario 6.00-22.00 del 3 e 4/2/16, divieto di transito e sosta su questa medesima parte della piazza, comprese le aree inferiori/laterali al Municipio, che potranno essere impegnate dai veicoli al seguito della Fiera agro zootecnica; dalle 06.00 del 3/2/16, alle 10.00 del 5/2/16, divieto di sosta sulla rimanete area, posta a monte dell’aiuola per consentire operazioni di pulizia; via Prov.le Vallecchia (da a P. Matteotti a v.le S. Francesco) e v.le Marconi (tra  v.le S. Francesco e P. Matteotti) con istituzione del divieto di sosta,  dalle ore 6.00 del 3/2/16 alle ore 10.00 del 5/2/16, nonché divieto di transito nell’orario 6.00-21.00 nei giorni 3 e 4/2/16; via del Marzocco, sospensione dell’APU e istituzione ZTL dalle ore 9.00 del 3/2/16 alle 02.00 del 4/2/16, divieto di sosta eccetto veicoli autorizzati ZTL; via Piastroni,sospensione APU e divieto di transito nel tratto compreso fra vic. S. Biagio e p.zza Statuto;v.le Oberdan a senso unico di marcia nord-sud, da uscita Mercato comunale coperto a p.zza Carducci e consenso alla sosta lungo il lato monti; area Mercato coperto, da via Caduti lager nazisti permane il senso unico di marcia fino alla sommità della rampa lato nord, che raccorda il piazzale inferiore con quello superiore; obbligo di svolta a dx per i veicoli che dall’area Mercato comunale coperto, intendano immettersi in v.le Oberdan. Area Lotti divieto di transito e sosta – eccetto espositori – su tutta l’area compresa fra v.le Oberdan ed il tratto lato mare  fra via Crocialetto e via Caduti lager nazisti (escluso); limitatamente al tratto di strada adiacente la linea ferroviaria (c.d. via lungo ferrovia) ad unica corsia, che congiunge l’Area Lotti con via Caduti lager nazisti, senso unico alternato, regolato da impianto semaforico mobile. Qui il transito sarà autorizzato esclusivamente agli aventi diritto il parcheggio sotterraneo. I veicoli servizio d’emergenza della Croce Verde, in uscita da p.zza dell’Alpino  transiteranno nell’area Fiera, secondo la direttrice  di via Provinciale Vallecchia e viceversa.

All’intersezione via Sauro /via Santini, in direzione di p.zza Repubblica, verrà prevista una segnaletica indicante: “Strada a fondo chiuso – accesso consentito per parcheggio a m. 400 (mercato ortofrutticolo) fino all’esaurimento degli spazi sosta, nonché installazione di segnale d’indicazione  dell’itinerario (attraverso la SS. n. 1 Aurelia-e sottovia Avis Donatori Sangue. Sarà sospeso nella S.S. n. 1 ‘Aurelia’ il divieto di sosta sulla pista ciclabile da v.le Apua a via Osterietta, dalle ore  8 alle ore 20 del 3e 4 febbraio

Autocarri: divieto di transito in via Prov.le Vallecchia, dal confine con il Comune di Seravezza (ponte Foggi) per tutti gli autocarri aventi massa a p.c. superiore a 3.5 t., eccetto carico/scarico in loco. Uscita anche da v.le S. Francesco in direzione S.S. n. 1 ‘Aurelia’.

Ersu: I veicoli dell’Ersu potranno accedere alla porzione centrale di p.zza Statuto, transitando nel tratto di via Capriglia, posto a mare di via Martiri di S. Anna con le opportune cautele stante la possibilità di uscire ai veicoli parcheggiati nel tratto intercluso. Nei giorni 3 e 4 febbraio è sospeso il divieto di sosta ordinariamente vigente per la pulizia della strada nel Centro Storico di Pietrasanta. Per consentire la pulizia meccanizzata post Fiera delle sedi stradali, nelle zone occupate dai banchi, i divieti di sosta saranno vigenti non oltre le ore 10.00 del 5 febbraio.

(Visitato 831 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 01-02-2016 17:30