VIAREGGIO. Un giocatore dell’Unione Quiesa Massaciuccoli, che milita in Terza categoria, è stato espulso sabato nella gara vinta dalla sua squadra con il Bargecchia 1-0 ed ha rimediato una squalifica sino al 2 agosto 2016 per – come si legge sul bollettino ufficiale – “per avere risposto in maniera irriguardosa ad un invito del direttore di gara ad uscire dal terreno di gioco, perché sostituito. Per aver proferito espressione blasfema e alla notifica spingeva l’Arbitro, con una mano sul petto senza recargli dolore, ma facendolo indietreggiare di circa mezzo metro. A fine gara usciva dal proprio spogliatoio per venire alle mani con un avversario e dopo averlo offeso e minacciato, lo spintonava due volte fino a quando veniva bloccato e allontanato dai propri compagni”. La società presenterà ricorso.

(Visitato 255 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio squalifica terza categoria

ultimo aggiornamento: 05-02-2016


Pierini: “Non sappiamo sfruttare gli errori altrui”

Calcio giovanile, al via il torneo “Carnevale nel pallone”