VERSILIA. “Ciao Giovanni. Mancherai a questa terra. Mancherai a tutti noi”. La notizia della scomparsa di Giovanni Maria Manganelli ha scosso il Sindaco, Massimo Mallegni che era a conoscenza della condizioni di salute dell’artista. “Giovanni era un amico. Una gran bella persona, un personaggio ecclettico e piacevole; un grande artista. Il suo legame con Pietrasanta, e con la Versilia, lui che era emiliano, è stato un onore per la nostra terra. Nel 2004 – ricorda – espose a Pietrasanta, nel Chiostro di S. Agostino: una personale che ricordo con molto affetto e di cui ho ancora sensazioni molto belle. L’armonia della sua arte mi ha sempre affascinato”. L’amministrazione comunale di Pietrasanta esprime il più profondo cordoglio al famigliari in questo momento di profondo dolore e tristezza. “A nome della Giunta, del consiglio comunale e della nostra comunità le più sincere condoglianze”.

Cordoglio anche da parte del sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti e di quello di Seravezza, Ettore Neri. “E’ scomparso questa mattina Giovanni Maria Manganelli, scultore ma anche regista, autore tv e cinematografico. Aveva 74 anni. Emiliano di origine, Manganelli, viveva in Versilia da molti anni ma da qualche giorno a causa di una grave malattia era ricoverato in ospedale a Pisa.
Conosciuto ed apprezzato, ha esportato le sue opere in Europa e Oltreoceano. Era anche definito ‘l’artista dell’acqua’ perchè ricercava l’armonia e la bellezza. Alla città di Forte dei Marmi ha donato l’opera ‘I delfini’ che resterà una testimonianza della sua arte. A Seravezza donò la scultura monumentale ‘Psiche’ realizzata con il marmo del Monte Altissimo.

Ci mancherà – hanno concluso Buratti e Neri.  Un affettuoso abbraccio alla famiglia”.

(Visitato 383 volte, 1 visite oggi)

Scatti sul sacro. Giacomo Donati racconta la religiosità e la morte in India

Inaugurata a Stazzema la mostra di Oliviero Toscani