VIAREGGIO. “La maggioranza non riconosce più tra i suoi banchi il consigliere Stefano Pasquinucci che da qualche tempo riesce solo ad attaccarci cercando nella pancia i consensi della piazza”.

Lo scrivono i consiglieri comunali di maggioranza in una nota pervenuta dall’ufficio stampa del Comune di Viareggio. “Siamo stufi – scrivono – dei falsi eroi: quelli che manipolano la verità a loro uso e consumo, che nascondono le loro frustrazioni con azioni e reazioni che hanno il solo scopo di offrire spettacolo e usano le parole e le persone per trarne visibilità. Sì, perché oggi fanno storia (per fortuna molto breve) gli insulti reali o virtuali, ai quali fa eco quella parte di società che non accetta il confronto, che non sa andare allo scoperto, che si accontenta della superficie e non vuole andare più a fondo”.

“Questi sono gli esempi che abbiamo avuto ormai da tempo dal consigliere che faceva parte (l’imperfetto è d’obbligo) della maggioranza di governo viareggina. Consigliere che addirittura osa chiedere le dimissioni dell’assessore Alessandro Pesci, uomo di grande esperienza politica e amministrativa che abbiamo la fortuna di avere nella nostra giunta. Pesci è persona di grande correttezza, onestà e trasparenza che avrebbe avuto, secondo Pasquinucci, il ‘torto’ di reagire stizzito a offese e insulti.

“Esprimiamo solidarietà per Alessandro Pesci che ancor più di prima confermiamo come nostro ineludibile punto di riferimento, così come il sindaco e la giunta tutta.

“Mentre disconosciamo chiaramente come componente di maggioranza Stefano Pasquinucci che ha dimostrato di non essere all’altezza del ruolo ricoperto”.

(Visitato 469 volte, 1 visite oggi)
TAG:
viareggio

ultimo aggiornamento: 09-02-2016


“Chi ci dice di essere sobri e poi alza le mani”

Dal Pd solidarietà a Stefano Pasquinucci