VIAREGGIO. “Mi stanno buttando fango addosso. 5 ragazzi lavoravano, 3 con febbre, eravamo in 9. Abbiamo chiesto alla Fortis Camaiore di poter rimandare la partita. E poi sinceramente il campo era impraticabile ma il loro mister ci ha risposto che voleva giocare”. Carmelo Perri, dirigente dell’Esperia, spiega la sua versione dei fatti in relazione al match che i bianconeri hanno perso (4-0) con la Fortis Camaiore, sospeso dall’arbitro dopo trenta minuti in quanto l’Esperia è rimasta in sei (a seguito di tre infortuni).

(Visitato 1.373 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio carmelo perri esperia viareggio fortis camaiore terza categoria

ultimo aggiornamento: 29-02-2016


La sintesi di Sansepolcro-Viareggio (video)

A Viareggio il 27° Motoraduno di Carnevale