FORTE DEI MARMI. “Non ci sono impedimenti urbanistici, né di altro tipo di regolamenti comunali per lo svolgimento di attività di ristorazione aperta al pubblico dei non alloggiati nelle strutture alberghiere. Si tratta soltanto di rispettare normative igienico sanitarie, che sono di competenza dell’USL”. Il vice sindaco Michele Molino precisa la posizione del Comune riguardo alle richieste degli albergatori in merito alla ristorazione agli esterni nelle loro strutture. La pratica va preventivamente inoltrata attraverso il Suap e per questo gli uffici comunali sono a disposizione per qualsiasi necessità o chiarimento. Ormai anche a livello europeo, si sta andando verso una liberalizzazione delle attività economiche e mi sembra logico e normale aumentare i servizi delle strutture ricettive. L’associazione albergatori ha sollevato il problema della mancanza di una legge regionale in materia. A questo proposito – conclude il vice sindaco – voglio fa presente che il Comune appoggerà l’associazione in ambito regionale, allo scopo di emanare una normativa più chiara e precisa su questo tema, che consenta una semplificazione dei requisiti igienico-funzionali”.

(Visitato 112 volte, 1 visite oggi)

Lo sport protagonista a Forte dei Marmi

Approvato il Calendario delle fiere e mercati 2016