VIAREGGIO. “La prima regola di civiltà è il rispetto dell’ambiente che ci circonda e delle persone. Questa la spinta che ha portato la Commissione presieduta dall’Avv. Chiara Consani ad approvare, in completa sinergia e senza steccati di partito, il regolamento del decoro approdato al Consiglio Comunale”. Lo scrive Luigi Troiso (Gruppo Misto).

“Il successo non è un traguardo di un Sindaco o di una Amministrazione ma è un traguardo della gente, dei cittadini che vedono così ben spesi i propri voti alle elezioni. Ci eleggono per fare e non per discorrere. Grazie a Consani ma anche a tutti i commissari  si è messa da parte la retorica e si è imboccata la strada del bene comune. La strada della lotta al degrado e all’abbandono.

Già in passato lo si tentò di fare ma troppe volte il battibecco fine a se stesso o il puro gusto di dire di no per ritagliarsi il proprio posticino al sole ha bloccato irrimediabilmente un percorso foriero di vantaggi per Viareggio e Torre del Lago.

Questa commissione ha insegnato molto anche a chi si fregia di cariche più alte del semplice consigliere comunale ma che nel suo vantarsi ha perso totalmente il contatto con la realtà e il bisogno dei nostri concittadini.

Adesso tocca all’organo esecutivo fare in modo che queste parole incise su carta e votate all’unanimità non restino lettera morta in uno dei tanti cassettini del potere, oggi gli alibi non possono nascondere un atto fatto per il bene della nostra città perché se vi sarà di qui in avanti ignavia sul regolamento del decoro urbano il colpevole di tale ignavia avrà un nome ed un cognome.

Per tale ragione mi aspetto che l’Amministrazione metta mano a quei fondi sfitti, sotto le Logge di Piazza Cavour, per dare un esempio tangibile alla Nostra Comunità”.

(Visitato 105 volte, 1 visite oggi)
TAG:
decoro luigi troiso regolamento viareggio

ultimo aggiornamento: 09-03-2016


“A Viareggio c’è il Partito del Mattone… ed è subdolo”

“No alla riduzione delle zone del distretto sanitario”