VIAREGGIO. Si è svolto mercoledì sera il ciclo di incontri con le categorie economiche dell’assessore Pesci e i tecnici di Sea per la presentazione del progetto sul porta a porta nella Passeggiata a mare.

Confesercenti Versilia era presente a tutti gli incontri e particolare interesse nei confronti della sperimentazione è stato mostrato dagli albergatori di Assohotel, rappresentati da Salvatore Buonocore e Roberta Danesi, le cui strutture saranno interessate dalla sperimentazione. “Gli incontri – dichiara il responsabile Confesercenti Versilia Simone Romoli – hanno dimostrato un’importante analisi preliminare da parte della Sea e degli uffici comunali nella determinazione della frequenza e negli orari dei passaggi, nonché una disponibilità ad ascoltare le istanze degli imprenditori.” Prosegue Romoli “Sea ha annunciato una importante campagna di comunicazione e formazione preventiva, appuntamenti individuali presso le singole attività e la possibilità di riconoscere delle deroghe qualora si ravvisino casi particolari”.

Assohotel Versilia con la Presidente Francavilla lancia la proposta “Alberghi rifiuti zero”.

“E’ nota – afferma Francavilla – l’accresciuta sensibilità, soprattutto dei turisti nordici e mitteleuropei, verso i temi della sostenibilità ambientale e del riciclaggio. Molte strutture ricettive alberghiere già da anni fanno la raccolta differenziata e il porta a porta può costituire una diversa modalità di conferimento del rifiuto con un potenziale vantaggio se ben applicata.” Conclude Francavilla: “L’idea potrebbe essere l’attribuzione di un riconoscimento di qualità agli alberghi di Viareggio a rifiuti zero, da promuovere in maniera mirata in campo internazionale.”

(Visitato 65 volte, 1 visite oggi)
TAG:
confesercenti sea simone romoli

ultimo aggiornamento: 10-03-2016


Una scelta Comune, la carta della donazione di organi anche a Pietrasanta

La sicurezza alimentare si impara a scuola